Avvenire di Calabria

Inizia il girone di ritorno per gli amaranto impegnati contro l'ex Bombagi

Reggina, il prossimo avversario: il Fondi

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La prima gara del girone di ritorno di Lega Pro, vede ospite al Granillo il Fondi, collettivo ben strutturato ed in crescita. All'andata, fu 3-1 per i rossoblu, ma non è quel semplice risultato a deporre bene per il collettivo del patron Bandecchi.
Lo score della squadra “della ricerca scientifica” parla di un più 11 dagli amaranto dello Stretto: 6 partite vinte, 9 pareggiate,4 perse, 28 gol fatti e 21 subiti. Il nono posto conquistato in graduatoria, nel bel mezzo della zona playoff, rispecchia i valori sin qui espressi dalla squadra laziale, il cui progetto pluriennale, dovrebbe prevedere il salto di categoria già dalla prossima stagione.
Nell’ultimo turno, i ragazzi di Pochesci, hanno ottenuto un buon pari (1-1 ) in rimonta, al Marulla contro i giallorossi di Zavettieri, collezionando il terzo risultato utile consecutivo. In rosa sono presenti diversi elementi interessanti come Signorini, Fissore, Squillace e un attacco di tutto rispetto, con Calderini e Albadoro - quest’ultimo capocannoniere con 8 goal all’attivo – entrambe tra gli attaccanti più forti della categoria, oltre a tanti altri elementi di una certa esperienza come Galasso, Mucciante, Zaffagnini, De Martino e gli ex Reggina, Baiocco, Bombagi e Squillace.
La squadra pontina, nel corso del campionato, si è rivelata avversario temibile, che non disdegna il 4-3-3 e quindi da prendere con le molle, visto che i fondani, contro la squadra di Zeman,vorranno certamente allungare la scia dei risultati positivi sin qui ottenuti.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.