Avvenire di Calabria

Il Romeo Menti ospiterà una sfida quasi impossibile per gli amaranto

Reggina, il prossimo avversario: la Juve Stabia

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dopo ventisei gare di campionato, Juve Stabia e Reggina si ritroveranno nuovamente di fronte, questa volta però sul rettangolo verde del Romeo Menti. Dal 9 Ottobre 2016 tanta acqua è passata sotto i ponti per le vespe. Ovviamente la squadra di Fontana gode del favore del pronostico, ma si troverà di fronte una Reggina agguerrita e affamata di punti per uscire dalla zona play aut. Nonostante i giallo-blu siano reduci dal successo esterno al Luigi Razza contro la Vibonese, nel 2017 al Menti sono arrivati solo due pareggi per 1-1 con il Monopoli e l’ Unicusano. Quarti in graduatoria,in piena zona playoff con 48 punti e ridosso del Matera a 49, gli stabiesi, hanno collezionato 14 vittorie 6 pareggi e 6 sconfitte, con 44 marcature e 24 reti subite. Inzillo è il miglior realizzatore con 7 reti, seguito da Lisi con 6. Nelle ultime uscite casalinghe, però la Juve Stabia è venuta a mancare d’incisività. e anche se la retroguardia, dal canto suo, ha retto a sufficienza, il centrocampo, ha evidenziato qualche lacuna. Gli interpreti? Tanto di cappello. Russo, che fa buona guardia in porta è coadiuvato dal lavoro dei centrali. Pedine di spessore pure in difesa, tra queste, Cancellotti che a destra da un’ importante contributo in avanti. In mediana, scalpitano giocatori d’esperienza, come Capodaglio e l’esterno destro Mastalli, quest’ultimo capace di svariare per tutto il centrocampo. Camigliano e Atanasov completano la corazzata, mentre il reparto offensivo può contare su Kanoutec - che non ha ancora sbloccato definitivamente la sua verve offensiva - Ripa e Lisi, con le valide alternative Marotta e Sandomenico. Per la gara contro gli amaranto, non sarà disponibile Paponi, l'ex attaccante del Bologna, subito incisivo con la casacca del suo nuovo club.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.

Reggio, si lavora allo sviluppo del Sant’Agata e del Granillo

Si è svolto questa mattina a Palazzo San Giorgio, l’incontro tra il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà e i vertici della società amaranto. Si è parlato dei rapporti tra gli Enti territoriali e la Reggina 1914 per le prospettive di sviluppo.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.