Avvenire di Calabria

Gli amaranto sfidano i siciliano dopo il riposo post-natalizio

Reggina, il prossimo avversario: l’Akragas

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il primo incrocio in assoluto tra le due squadre all’ allora Bianchi, risale al 1932/33, dove l’Akragas, a quale tempo chiamata Agrigento, terminò cinque a zero per gli amaranto. Dal 1963, si sono disputate tre gare, tutte terminate per 1-0 a favore della Reggina. L’’ultima sfida fu nell’ anno 1985/86, con la retrocessione per i biancazzurri, al Granillo si imposero i padroni di casa per uno a zero, con una rete di Spinella nei minuti finali. Altro dato significativo e indicativo, la mancanza di gol dei siciliani a Reggio Calabria. Nove i precedenti al Granillo, risultato sempre stregato per il Gigante. Infatti la formazione akragantina, ha ottenuto solo due pareggi, nel 1961 e l’ultimo che risale al 29 settembre 1963, valido per la seconda giornata del girone C di serie C, gara che si chiuse con il punteggio di 0 a 0 . L’Akragas, si presenta in riva allo Stretto orfano di Salandria, cresciuto al Sant'Agata e ceduto al Matera e del difensore Marino, autore dei due gol messi a segno contro la Reggina lo scorso settembre, approdato al Fondi e Garcia ceduto al Seregno,compagine Lombarda che milita del girone B di serie D, cessioni necessarie per arrivare a fine stagione. Al Granillo, i biancoazzurri - che da ottobre allo scorso 29 dicembre, hanno ottenuto solo due successi a Caserta e Vibo, pareggiando una sola volta in trasferta - vanno a caccia di punti pesanti ed in caso di sconfitta a Reggio, potrebbe saltare la panchina di mister Di Napoli. Secondo quanto raccolto dal sito ufficiale del Gigante, non tutti disponibili per il tecnico Di Napoli. «Hanno lavorato a parte – si legge ancora – Gomez e Cocuzza. L’altro attaccante Salvemini è alle prese con un problema muscolare e la sua presenza per la partita di sabato è in dubbio. Salterà la Reggina il portiere Pasquale Pane, squalificato per una giornata per somma di ammonizioni». Il tecnico siciliano, ha inoltre parlato in questi giorni della sfida del Granillo: «Ci stiamo preparando al meglio per la partita del 21 gennaio sul campo della blasonata Reggina, che dispone di ottimi giocatori e che come noi naviga in acque agitate. Rispettiamo la Reggina e andremo al “Granillo” a giocarci le nostre chance per cercare di vincere, anche se sarà difficile».

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.