Avvenire di Calabria

L'iniziativa è in programma venerdì 16 settembre alle 19 in piazza Duomo

Reggio Calabria, l’Azione cattolica incontra i candidati

L'Ac: «Obiettivo del confronto è sollecitare la cittadinanza ad una partecipazione attiva alla vita politica»

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Confronto tra candidati a piazza Duomo venerdì 16 settembre: a promuoverlo è l'Azione cattolica della diocesi di Reggio Calabria - Bova.

Giorno 16 settembre alle ore 19 in piazza Duomo si svolgerà un incontro pubblico con i candidati alle prossime elezioni. L’evento, organizzato dall’Azione cattolica della diocesi di Reggio-Bova, nasce in continuità con l'impegno che l'associazione nazionale ha messo in campo per informare e formare in vista dell'appuntamento elettorale del 25 settembre.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


L’obiettivo del confronto tra candidati promosso dall'Azione cattolica di Reggio Calabria è quello di sollecitare la cittadinanza ad una partecipazione attiva e consapevole alla vita politica del nostro Paese, che si esprime anche con l’esercizio del voto.

Tante le figure significative che si sono formate in Azione Cattolica e che hanno lasciato il segno nella storia dell’Italia: da Armida Barelli (di cui è attualmente esposta una mostra al Museo Diocesano) a Vittorio Bachelet, da Dossetti ad Aldo Moro. Tutte persone che hanno compreso che i colori della politica hanno a che fare con la serietà individuale e la passione per il Bene comune e che si sono occupate dei problemi del loro tempo senza risparmiarsi, consapevoli della loro specifica missione di laici chiamati a servire la Polis per la costruzione di una società più democratica e giusta. 


PER APPROFONDIRE: Elezioni politiche in Calabria, ecco l’ordine delle liste


I soci e la cittadinanza tutta sono invitati a partecipare pertanto a questo evento che vuole essere un dialogo pubblico e aperto per un confronto costruttivo su questioni che ci riguardano, ci stanno a cuore e ci interpellano, chiedendoci risposte ferme e precise. Diceva Giorgio La Pira: «Gli uomini sono in attesa; essi giudicano la verità della religione secondo la fecondità di questa nella vita sociale».

Articoli Correlati

perche votare oggi

Chiamati alle urne: ecco perché oggi è importante votare

La direttrice Istituto superiore di Formazione politico-sociale “Monsignor Antonio Lanza” analizza il valore della partecipazione. Seppur in un clima di incertezza, il voto rappresenta la massima espressione di adesione alla vita democratica del Paese.