Avvenire di Calabria

Il dato di ieri alle 23 conferma il trend a ribasso della partecipazione in Calabria: su scala regionale è al 30,87%

Regionali, affluenza ai minimi storici. Ma c’è ancora tempo per votare

Intanto, in provincia di Reggio Calabria, ci sono già i primi risultati «ad urne aperte» per due comuni al voto

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Regionali, affluenza ai minimi storici. Ma c'è ancora tempo per votare. I seggi chiudono, oggi, alle 15. Il dato di ieri alle 23 conferma il trend a ribasso della partecipazione in Calabria.

Regionali, affluenza ai minimi storici

Il dato di ieri

Alla chiusura dei seggi elettorali alle ore 23 il dato sull’affluenza alle urne in Calabria per le elezioni regionali sale al 30,87%. Alla precedente tornata del gennaio 2020 aveva votato il 44,43% degli aventi diritto (ma si votava in un solo giorno).

Su scala provinciale, a Reggio Calabria ha votato il 31,04% degli aventi diritto, esattamente la stessa percentuale della provincia di Cosenza. La provincia in cui si è votato di più è Catanzaro (33,39%). Sotto la soglia del 30% si sono fermate le province di Crotone (27,16%) e Vibo Valentia (27,89%).


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Il quorum nei comuni

In provincia di Reggio Calabria, ci sono già i primi risultati «ad urne aperte». È stato superato il quorum a Bova, Careri, Delianuova, Gerace, Melicucco, Melito Porto Salvo, Polistena, Sant'Agata del Bianco, Siderno, Stilo. Tanti comuni lontani dalla soglia del 40%, mentre sono in bilico le elezioni a Galatro (35,89%), Palizzi (38,70%) e Roghudi (38,34%) e Seminara (37,72%). Vista l'unica candidatura, quindi, sono già sindaci: Domenico Licastro (Delianuova) e Salvatore Orlando (Melito Porto Salvo).


PER APPROFONDIRE: Urne aperte in Calabria. Ecco perché andare a votare


Urne ancora aperte

Tuttavia i seggi sono ancora aperti fino alle 15 di oggi. Ricordiamo che per votare non serve il green pass, ma è possibile esprimere la doppia preferenza di genere (non si possono votare due donne o due uomini, ma una donna e un uomo).

Articoli Correlati

perche votare oggi

Chiamati alle urne: ecco perché oggi è importante votare

La direttrice Istituto superiore di Formazione politico-sociale “Monsignor Antonio Lanza” analizza il valore della partecipazione. Seppur in un clima di incertezza, il voto rappresenta la massima espressione di adesione alla vita democratica del Paese.