Avvenire di Calabria

Sabato 26 giugno, dalle 16.30, in occasione della Giornata internazionale di Lotta alla droga si terrà un quadrangolare a Reggio Calabria

Un gioco di squadra contro ogni forma di dipendenza

Exodus, Casa del Sole, Cereso e Pastorale giovanile formeranno i quattro team che si sfideranno con un obiettivo: dire no alle dipendenze

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un gioco di squadra contro ogni forma di dipendenza: Exodus, Casa del Sole, Cereso e Pastorale giovanile formeranno i quattro team che daranno vita al quadrangolare in occasione della Giornata internazionale di lotta alla droga.

Un gioco di squadra contro ogni forma di dipendenza

L'iniziativa è promossa da più organizzazioni. Csv dei Due Mari di Reggio Calabria, Forum regionale del Terzo Settore, Csi Reggio Calabria. E ancora: Consulta diocesana della Pastorale giovanile e Garante per i diritti dei minori della Città metropolitana. Tutti scenderanno in campo il 26 giugno, dalle 16.30 nella zona sud della Città.

Il programma

Oltre al quadrangolare che andrà in scena alle 16.30 presso il centro sportivo "Sporting" a Bocale ci saranno altre due iniziative tra il lungomare e il PalaColor di Pellaro. Gli eventi avranno come anello di congiunzione l'impegno degli atleti - circa trecento - nella lotta alla droga. Tante le iniziative nell'iniziativa previste che potranno essere vissute anche a distanza attraverso i canali social. L'evento si intitola "Reggio for Life - In Gioco le Relazioni". La manifestazione si inserisce in un calendario più ampio di interventi previsti dal Csv reggino.

Leggi anche: L’impegno del Csv reggino nella lotta alla droga

Gli interventi

A margine dell'iniziativa si terranno gli interventi di Luciano Squillaci, presidente nazionale della Federazione italiana comunità terapeutiche, Ignazio Giuseppe Bognoni, presidente del Csv dei Due Mari di Reggio Calabria, Pasquale Neri, portavoce del Forum metropolitano del Terzo Settore e Emanuele Mattia, Garante per i diritti dei minori.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.