Avvenire di Calabria

I funerali si terranno domani, venerdì 29 maggio alle ore 10.30 presso la Chiesa di Santa Maria del Lume in Pellaro

Volontariato reggino in lutto, si è spento Paolo Marcianò

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La famiglia dell’Avis è in lutto per la morte di Paolo Marcianò, dirigente esemplare delle Avis Reggina, Calabrese e Nazionale. «Custodiremo come dono prezioso la sua testimonianza di uomo che ha messo la propria vita al servizio del prossimo superando anche la difficoltà della malattia che negli ultimi anni nulla gli ha risparmiato». «Paolo ha superato ogni ostacolo con grande forza e con l’immensa fede che non l’ha mai abbandonato e che l’ha portato a mettersi sempre e comunque al servizio dei fratelli in difficoltà ed i suoi insegnamenti saranno sempre da guida ai nostri passi». I funerali si terranno domani, 29 Maggio alle ore 10.30 presso la Chiesa di Santa Maria del Lume in Pellaro.

 
Anche il sindaco Giuseppe Falcomatà ha espresso il suo cordoglio: «Con la morte di Paolo Marcianò, dirigente esemplare di una delle associazioni più importanti dell’intero tessuto sociale cittadino, Reggio Calabria perde uno dei suoi figli migliori che ha fatto dell’altruismo e della solidarietà un autentico stile di vita. In questi anni, ho avuto modo di conoscerlo personalmente ed è stato un onore condividere idee e iniziative con un brav’uomo che ha rappresentato un vero e proprio esempio per molti giovani, testimone fedele di un’umanità sempre più necessaria».

«Padre della sede pellarese dei donatori di sangue – conclude il primo cittadino - le spiccate doti etiche da sempre dimostrate gli sono valse il riconoscimento di Cavaliere della Repubblica. Mancherà all’Avis e a tutti noi. Giunga il mio più sentito cordoglio e quello dell’intera Città alla famiglia di Paolo Marcianò ed agli amici, dirigenti e volontari dell’Avis Reggio Calabria».

Il presidente del Csv Reggio Calabria, Giuseppe Bognoni ha immediatamente indirizzato un pensiero a Paolo Marcianò, storico volontariato cittadino che, in più vesti, «si è sempre contraddistinto per la sua grande capacità di aggregare le forze sane della Città». Anche la redazione de L'Avvenire di Calabria ricorda con affetto Marcianò che, fino a poco tempo fa, ha impreziosito le nostre colonne coi suoi articoli, specie nell'ultimo periodo per rivendicare i diritti dei ciechi e ipovedenti.
 
 
(foto Avis Reggio Calabria)

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.