Avvenire di Calabria

La stella del basket, già in Nba e per tanti anni eroe al Palapentimele, è impegnato in prima persona in difesa del suo popolo

Il campione della Viola, Sasha Volkov, presidia le strade in Ucraina

Tantissimi messaggi arrivati dal mondo della pallacanestro italiana e dalla città di Reggio Calabria dove ha lasciato ricordi indelebili

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il campione della Viola, Sasha Volkov, presidia le strade in Ucraina. La stella del basket, già in Nba e per tanti anni eroe al Palapentimele, è impegnato in prima persona in difesa del suo popolo.

Il campione della Viola, Sasha Volkov, presidia le strade in Ucraina

La sua foto in mimetica sta facendo il giro del web. Tutti, però, siamo abituati a vederlo in pantaloncini e canotta: stiamo parlando di Oleksandr Anatolijovyč Volkov per tutti Sasha.

Campione della palla spicchi, ha militato anche in Nba nella franchigia degli Atlanta Hawks (dove oggi gioca l'italiano Danilo Gallinari), a lui sono legati dei ricordi indelebili per gli amanti della pallacanestro in riva allo Stretto.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Era l'estate del 1992. Volkov lascia l'Nba per la Viola Reggio Calabria allenata da Charlie Recalcati. Una stagione da sogno che culminò col miglior piazzamento di sempre dei neroarancio nella massima serie (sesto posto finale).

Volkov con la maglia della Viola Reggio Calabria

Volkov è probabilmente - insieme a Manu Ginobili - l'atleta più forte che ha calcato il Palapentimele. Tantissimi gli amici nel mondo del basket italiano e anche a Reggio Calabria. Per questo, nelle ultime ore, rimbalzano commenti e messaggi rispetto alla foto che ritrae Volkov in mimetica a presidiare le strade di Kiev.


PER APPROFONDIRE: Ucraina, la speranza del cardinale Parolin


Volkov è stato per anni lo sportivo ucraino più amato dai suoi connazionali (al pari del successo ottenuto da un altro "italiano" come l'ex stella del Milan, Andriy Shevchenko). A livello di nazionali militò nell'allora Unione Sovietica vicendo, tra l'altro, anche un oro alle Olimpiadi di Seul (1988) e due argenti ai Mondiali (Spagna, 1986, e Argentina, 1990).

Volkov attualmente è il presidente della Federazione ucraina pallacanestro, ma in passato - per un anno a cavallo tra nuovo e vecchio millennio - è stato ministro dello Sport per il suo Paese oltre che parlamentare.

Articoli Correlati

Viola, a Mestre serve un’impresa

Oggi alle 17 la Pallacanestro Viola cerca l’impresa per tentare il colpo fuori casa contro la terza forza del campionato: la Gemini Mestre.