avveniredicalabria

Tutto sembra portare a Nicola Irto, attuale capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Campanella, già presidente del Consiglio regionale

Elezioni regionali, il Pd in pressing per un candidato reggino

Sulla vicenda abbiamo interrogato Rocco Albanese che non si è tirato indietro, parlando apertamente di un «nome» avanzato dalla componente reggina dei Dem

Federico Minniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il 14 febbraio si tornerà alle urne. Dopo il successo alle comunali di Reggio Calabria, il Pd locale ambisce a designare un candidato a presidente proveniente proprio dalla Città dello Stretto. Un fatto mai accaduto prima tra i ranghi del centrosinistra. Tutto sembra portare a Nicola Irto, attuale capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Campanella, già presidente del Consiglio regionale durante la legislatura guidata da Mario Oliverio ed espressione dell’area degli ex Margherita in seno al Pd.

Sulla vicenda abbiamo interrogato Rocco Albanese che vanta una trentennale esperienza elettorale e che i gossip politici accostano all’ex capogruppo Pd in Consiglio regionale, Seby Romeo (dimessosi a causa di un’inchiesta giudiziaria tra politica, massoneria e ‘ndrangheta) che sembrerebbe in procinto di diventare il nuovo segretario di federazione dei democratici.

Albanese non si è tirato indietro, parlando apertamente di un «nome » avanzato dalla componente reggina dei Dem. «Le regionali saranno un banco di prova per tutto il centrosinistra calabrese. Certamente il Pd reggino ha le carte in regola per proporre un candidato Governatore. Anzi lo ha già fatto!».

«Abbiamo al nostro interno le risorse umane necessarie a proporre un blocco di classe dirigente che si candida a governare la nostra regione che si trova ad affrontare una situazione molto delicata. La Calabria - specifica Albanese - ha bisogno di un governo stabile e il Partito Democratico e le altre forze che comporranno la coalizione, sono già al lavoro per questo». L’unico ostacolo (e non da poco) è l’asse Cosenza-Catanzaro che sembrerebbe orientata su altri nomi probabilmente d’ispirazione civica - che potrebbero avviare un dialogo con le forze esterne alle componenti tradizionali della coalizione di centrosinistra.

Articoli Correlati

Welfare, si presenta ”Ventotene” con un webinar a più voci

Gli indirizzi e le prospettive del Welfare e delle politiche di inclusione sociale al centro dell’incontro dell’Associazione culturale ”Ventotene”, neonato laboratorio politico-sociale di ispirazione europeista alla sua prima iniziativa pubblica.

Zona rossa, Irto incontra imprenditori e commercianti reggini

I rappresentanti di tante realtà economiche, messe letteralmente in ginocchio dalla pandemia, hanno manifestato davanti a Palazzo Campanella. “La giunta predisponga immediatamente un piano di emergenza”, così il consigliere regionale Pd.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.