Avvenire di Calabria

Nell'ultima settimana effettuati 15 controlli e accertate due irregolarità

Gioco d’azzardo e tutela minori, la stretta dell’Agenzia delle dogane

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nella scorsa settimana, su richiesta del Comitato nazionale per la prevenzione e repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco d'azzardo e tutela minori, sono stati effettuati nella provincia di Catanzaro controlli nei punti vendita ricarica (cd. PVR) per i conti gioco a distanza mirati alla verifica dei requisiti di legalità nel settore delle scommesse e del rispetto delle norme anti Covid-19.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE



Gioco d'azzardo e tutela minori, le iniziative. L’attività di controllo, effettuata dai funzionari dell'Agenzia delle dogane e Monopoli di concerto con le Forze dell’ordine, ha portato alla verifica di 15 esercizi commerciali, in due dei quali sono stati rilevati alcune irregolarità in materia di messa a disposizione in luogo pubblico di postazioni telematiche che consentono ai clienti di giocare sulle piattaforme di gioco d'azzardo (c.d. Legge Balduzzi) e di raccolta abusiva di scommesse tramite un bookmaker privo di concessione a operare in Italia.
Le apparecchiature informatiche sono state poste sotto sequestro e i titolari dei due esercizi commerciali sono stati sanzionati.


PER APPROFONDIRE: Squillaci: «Sull’azzardo non si può più perdere tempo»


Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.