Avvenire di Calabria

Ieri, 8 marzo, sei ragazzi provenienti da Argentina, Brasile, Polonia e Sud Africa hanno conosciuto da vicino l'attività svolta dall'Ente di promozione sportiva

I giovani di Papa Francesco giocano coi bambini del Csi Reggio Calabria

Si tratta dei partecipanti alla Scuola politica "Fratelli Tutti" promossa dalla Fondazione pontificia "Scholas Occurrentes" fondata in Argentina da papa Francesco

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I giovani di Papa Francesco giocano coi bambini del Csi Reggio Calabria. Ieri, 8 marzo, sei ragazzi provenienti da Argentina, Brasile, Polonia e Sud Africa hanno conosciuto da vicino l'attività svolta dall'Ente di promozione sportiva.

I giovani di Papa Francesco giocano coi bambini del Csi Reggio Calabria

Si tratta dei partecipanti alla Scuola politica "Fratelli Tutti" promossa dalla Fondazione pontificia "Scholas Occurrentes". La "Scholas Occurrentes" è stata fondata da papa Francesco quando ancora era cardinale di Buenos Aires e, oggi, è presente in 190 paesi di tutto il mondo proprio per volere del Santo Padre.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


La Fondazione pontificia si fermerà sullo Stretto per tutta la settimana. Già dai primi giorni ci sono stati diversi incontri istituzionali così come è prevista una giornata alla scoperta dell'universo scolastico presso il "Raffaele Piria" di Reggio Calabria.

Il pomeriggio di gioco

Gli stessi giovani hanno chiesto di incontrare il Csi per vedere da vicino l'azione di animazione di strada. Accompagnati dal gruppo dei Giovani Dirigenti del Csi reggino, i ragazzi hanno messo in pratica la mission del Csi: educare attraverso lo Sport.

Il pomeriggio si è svolto ad Arghillà: nei sottoscala, dove consuetamente il Csi promuove il proprio percorso di animazione sportiva dal titolo "Play! Scendi a giocare con noi", nonostante il freddo insolito per un marzo calabrese, bambini e giovani della "Scholas Occurrentes" si sono esercitati nelle attività ludiche.

Per i ragazzi della Fondazione c'è stato anche il tempo di una conoscenza con l'esperienza dell'Ambulatorio solidale di Ace che insiste proprio sul territorio di Arghillà.


PER APPROFONDIRE: 8 marzo. Il “tweet” del Papa per mamme e bimbi in fuga dalle guerre


La crescita reciproca

A conclusione della giornata, la pioggia battente non ha fermato la partita amichevole tra la polisportiva del Csi, "Arghillà a colori" e la formazione "Resto del Mondo" composta dai ragazzi della Fondazione e amici del Centro sportivo italiano. Una gara dall'alto valore simbolico: cooperare per la Pace. E il linguaggio dello sport - anche in questo caso - ha superato tutte le barriere o le differenze.

«Quando siamo stati raggiunti dalla telefonata della referente italiana della Fondazione "Scholas Occurrentes" - commenta Paolo Cicciù, presidente del Csi Reggio Calabria - abbiamo subito accolto con entusiasmo il loro invito a collaborare. È stata una bellissima giornata dove al centro c'è stato lo scambio di "buone prassi" tra giovani in cammino sulle indicazioni di Papa Francesco».

Articoli Correlati

La migrazione è ricchezza anche per chi accoglie

La migrazione può essere ricchezza per chi accoglie? In vista della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato che si celebra il 25 settembre, il Papa ci offre tanti spunti di riflessione.

giornata mondiale nonni

Oggi si festeggia la Giornata mondiale dei nonni

Papa Francesco ha stabilito, nel 2021, che la Giornata mondiale dei nonni si celebrerà ogni anno la quarta domenica di luglio, intorno alla festa dei santi Gioacchino e Anna, nonni di Gesù.