Avvenire di Calabria

Da oggi il 66° Congresso nazionale, presente una delegazione reggina

Gli universitari cattolici a Pavia e Vigevano

«Mediterraneo, frontiere di speranza», questo il tema che sarà affrontato

Luca Caridi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«Mediterraneo, frontiere di speranza». Questo il tema del congresso nazionale della Fuci (Federazione universitari cattolici italiani) che si terrà a Pavia e Vigevano a partire da oggi fino al 7 maggio. Anche una delegazione reggina sarà presente al 66° Congresso Nazionale.

Un’opportunità di confronto ed impegno, utile a delineare un cammino che aiuti i giovani universitari italiani a costruire e costruirsi un futuro migliore, nello spirito della cristianità. È questo il rinnovato progetto della Fuci che, invita gli studenti provenienti dai maggiori atenei italiani a far luce sulla storia e sulle problematiche concernenti quello che era, e continua ad essere, un vero e proprio “ponte tra le civiltà”: il Mediterraneo.

Gli studenti parteciperanno ad una serie di attività volte non solo ad analizzare dettagliatamente il tema congressuale, ma anche a verificare il percorso di crescita collettiva dei singoli gruppi. Esempio lampante, nonché perfetta fotografia di un percorso ottimamente realizzato, è il gruppo Fuci “Don Domenico Farias” di Reggio Calabria. Metodo, dedizione, ideali comuni e collaborazione: sono questi gli ingredienti che hanno consentito ai ragazzi reggini di costituire un collettivo solido e compatto che, nel corso dell’anno, si è rivelato capace di trasmettere i propri valori e le proprie esperienze in diverse occasioni, quali la “Settimana dell’Università” (a cui il gruppo ha contribuito attivamente organizzando un incontro specifico) e la partecipazione alla “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, tenutasi il 21 Marzo a Locri ed organizzata dall’associazione “Libera”.

A corredo di uno splendido viaggio, ai giovani di Reggio Calabria non rimane che partecipare all’evento di Pavia e Vigevano, evento che permetterà loro di vivere pienamente quel senso di condivisione e di aiuto reciproco che si è rivelato fondamentale per raggiungere una piena maturazione.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.