Avvenire di Calabria

Il Grande ospedale metropolitano ha avuto un paziente d'eccezione: si tratta del cardinale Robert Sarah

Il cardinale Sarah operato al Gom di Reggio Calabria

Dal Vaticano, il porporato ha scelto Reggio Calabria per farsi operare. Grande soddisfazione del nosocomio

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il cardinale Sarah operato al Gom di Reggio Calabria. La soddisfazione dei vertici dell'ospedale reggino per la scelta del prefetto emerito della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti della Santa Sede.

Il cardinale Sarah operato al Gom di Reggio Calabria

Il Cardinale Sarah è stato in cura nel reparto di Urologia del Gom. Il porporato si è sottoposto a un intervento di chirurgia robotica. A guidare l’equipe dello stesso reparto è stato il dottor Edoardo Sgrò.

Oltre a Sgrò, hanno collaborato i dottori Domenico Veneziano e Luca Carbone. Mentre l’assistenza anestesiologica è stata garantita dalla dottoresssa Maria Giuseppina Pansera. Il Cardinale Sarah, tra le tante alternative ospedaliere, ha optato per la Calabria e per Reggio attribuendo un grande riconoscimento al Gom ed all’equipe medica del reparto di Urologia.

Edoardo Sgrò, a nome di tutto il Gom, ha espresso altrettanta soddisfazione per la circostanza e ricordato il grande lavoro svolto dal dott. Pietro Cozzupoli, ex primario del reparto e fondatore, di fatto, dell’Urologia di Reggio Calabria.

Il Segretario del Cardinale Robert Sarah, Lorenzo Festicini, presidente e fondatore dell’Istituto Nazionale Azzurro (Ina) ha espresso il grande compiacimento del porporato per l’umanità, la professionalità e la serietà non solo del personale medico e paramedico del reparto.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.