Avvenire di Calabria

Fabrizio Sudano è stato nominato pochi mesi fa dal Ministero dei Beni Culturali e conosce bene Reggio Calabria

Il nuovo Soprintendente di Reggio Calabria ricevuto alla Metrocity

Il sindaco facente funzioni Versace: «Lavoreremo in assoluta sintonia continuando nella proficua opera di sinergia per la crescita del territorio»

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Primo incontro istituzionale alla MetroCity per il nuovo Soprintendente per l'Archeologia, le Belle arti e il Paesaggio della della Città Metropolitana di Reggio Calabria e della provincia di Vibo Valentia.

Stamane, a Palazzo Alvaro, il sindaco metropolitano facente funzioni, Carmelo Versace, ha incontrato Fabrizio Sudano, nuovo Soprintendente per l’Archeologia, le Belle arti ed il Paesaggio della Città Metropolitana di Reggio Calabria e della provincia di Vibo Valentia. Sudano è stato individuato pochi mesi fa dal Ministero della Cultura, ma conosce molto bene Reggio Calabria, in quanto ha rivestito incarichi di prestigio proprio presso la stessa Soprintendenza.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


«Certo di interpretare e rappresentare i sentimenti dei 97 sindaci della Città Metropolitana – ha detto il sindaco Versace – sono lieto di dare il benvenuto ed il più sincero augurio di buon lavoro al nuovo soprintendente Sudano, cui ci unisce una conoscenza datata nel tempo servita ad approfondire le grandi doti umane e professionali di chi avrà il compito di valorizzare e custodire l’incredibile mole di opere d’arte e reperti storici custodita del comprensorio».

«Lavoreremo – ha aggiunto – in assoluta sintonia continuando nella proficua opera di sinergia istituzionale fin qui fondamentale per la crescita del nostro territorio. Le sfide da affrontare, anche nell’anniversario del 50° anno dalla scoperta dei Bronzi di Riace, sono tante e la Città Metropolitana offrirà il proprio contributo affinché il nuovo Soprintendente possa svolgere al meglio i compiti ai quali è stato chiamato ad assolvere dal Ministero per la Cultura».


PER APPROFONDIRE: Beni ecclesiastici calabresi, Martino: «Un enorme museo da valorizzare»


«Fabrizio Sudano – ha concluso il sindaco facente funzioni – conosce bene la nostra realtà, avendo già svolto il ruolo di Funzionario Archeologo presso la stessa Soprintendenza e, anche per questo, sono certo che l’intera area Metropolitana trarrà beneficio da una nomina importante che si tradurrà in una grande opportunità per l’intera comunità metropolitana».

Articoli Correlati

Cutro, sacrificio inutile? Un anno di indifferenza

Oggi è il primo anniversario del naufragio, costato la vita a 94 persone (altre venti risultano ancora disperse) che speravano di trovare un futuro migliore in Italia ed in Europa. Cosa è cambiato?