Avvenire di Calabria

La settimana scorsa è tornato alla Casa del Padre. Accanto alla moglie, Liliana, è stato riferimento per i giovani della parrocchia

Il ricordo di Demetrio Marino, laico a servizio della Chiesa reggina

Ministro dell'Eucarestia, è stato riferimento della Caritas diocesana nel delicato quartiere, estrema periferia sud di Reggio Calabria

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il ricordo di Demetrio Marino, laico al servizio della Chiesa. La dipartita nella sua abitazione di Bocale. Da sempre impegnato in parrocchia e in diocesi tra catechesi e Caritas.

Il ricordo di Demetrio Marino

Nei giorni scorsi è tornato alla Casa del Padre, il professor Demetrio Marino. Docente, marito e genitore esemplare lascia una traccia indelebile nelle comunità ecclesiali che ha servito con passione e lungimiranza.

Sin da giovane è stato testimone della fede in famiglia. Si è speso nella sua comunità parrocchiale e nel lavoro di insegnante che ha svolto con grande dedizione e disponibilità. Dopo il corso di operatore pastorale, frequentato insieme alla moglie Liliana, ha operato nella parrocchia "Santi Cosma e Damiano" di Bocale. A lui si deve la crescita dei vari gruppi. Il suo servizio ha assunto diverse sfaccettature: responsabile degli adulti di Azione Cattolica, consigliere e presidente parrocchiale di Ac, rappresentante della Caritas.

Si è spento Demetrio Marino
Demetrio Marino, al centro della foto, nel giorno della sua elezione a presidente parrocchiale di Azione cattolica a Bocale

L'impegno coi ragazzi

Dotato di spirito coinvolgente, ha promosso numerose esperienze caritative e formative, con lo stile della fraternità.Con entusiasmo ha contribuito all’avvio dei campi parrocchiali, offrendo a tanti ragazzi possibilità di esperienze di fede, di vera amicizia, di relazioni significative, di attività che hanno lasciato un segno indelebile. Punto di riferimento di giovani, ragazzi e adulti, è stato pronto a dare la sua disponibilità in parrocchia. Nel tempo, ha curato relazioni autentiche con tanti amici sacerdoti e laici.

Insieme alla moglie Liliana ha accompagnato giovani ad accostarsi ai sacramenti della cresima, del matrimonio e del battesimo dei propri figli. Ha svolto il servizio di ministro straordinario dell’Eucarestia, portando il conforto di Gesù Sacramento agli ammalati ed ai sofferenti della propria comunità. Sempre attento ai bisogni sociali del territorio, vicino alle persone, ha collaborato con la Caritas diocesana stabilendo contatti con le varie case-accoglienza andando incontro alle necessità di volta in volta emergenti.

Si è spento Demetrio Marino
Demetrio Marino, il secondo da sinistra, durante un campo-famiglie ad Acquavona (Catanzaro) nel 1991

L'esperienza con padre Ugo Paccagnella

Con entusiasmo ha fatto parte del gruppo famiglie guidato da padre Ugo Paccagnella, missionario monfortano. Si è detto sempre in crescita nella fede insieme alla sua sposa ed ai suoi figli Teresa, Giuseppe e Brigida. Ha vissuto l’esperienza della malattia accettando la sofferenza con grande fede fino all’ultimo respiro portando la croce con l’aiuto della sua famiglia che ha amato più di se stesso.

Una messa in suffragio sarà celebrata il 28 luglio alle ore 19 presso la Parrocchia dell'Itria a Reggio Calabria

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.