In edicola. Angelo, un giovane reggino con la testa nello spazio – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Questo numero prosegue l'attenzione sul mondo giovanile: vi racconteremo storie di impegno, ricerca e lavoro di tantissimi giovani reggini

In edicola. Angelo, un giovane reggino con la testa nello spazio

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Torna l'appuntamento con L'Avvenire di Calabria, il settimanale dell'arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova. L'uscita, come ormai abitudine, è in combinato con Avvenire, il quotidiano dei cattolici italiani. Questo numero prosegue l'attenzione sul mondo giovanile: dopo il focus della settimana scorsa sugli effetti del Covid-19 sull'adolescenza, questa settimana vi racconteremo storie di impegno, ricerca e lavoro di tantissimi giovani reggini (fuori e dentro i confini territoriali). Per l'attualità rimane l'approfondimento sulle elezioni che domani vivranno il tempo decisivo del ballottaggio, ma anche un'inchiesta su quanto accade all'interno dei cimiteri di Reggio Calabria. Grande spazio alla vita ecclesiale coi ricordi di don Mario Manca e il rapporto sui lavori della Conferenza episcopale calabra.

 
 
Focus sulla Giornata mondiale del migrante e del rifugiato: il messaggio di papa Francesco che fa riflettere il mondo. Dal dramma degli sfollati interni analizzato anche alla luce dell’epidemia da Coronavirus, il pontefice lancia un monito alla Chiesa e agli Stati affinché non si lascino sole queste persone. 

Abbiamo raccolto la testimonianza di un giovane ingegnere reggino, partito dalla città dello Stretto per realizzarsi altrove. Angelo Cotroneo ha scelto di occuparsi del settore avionico e adesso lavora presso una grande azienda a Milano come sistemista hardware in ambito aero-space.
 
A pagina 6 tre storie di giovani e natura. L’autunno porta il tempo della vendemmia a Sambatello nelle terre della cooperativa Cinque Talenti. Il Centro recupero tartarughe di Brancaleone continua nel suo impegno per salvare le piccole di Caretta caretta dalle microplastiche. E poi ancora una storia di “ritorno” alla ricerca dei profumi della terra di Calabria.
 
Settembre è stato il mese della ripartenza anche per quanto riguarda la vita ecclesiale: riapre il Seminario Pio XI e viene avviato anche un nuovo corso di formazione presso la casa di spiritualità Maria Porto di Pace in Arghillà; nel quartiere, inoltre, è stata riaperta la chiesa grazie anche al supporto della comunità e alla presenza dell’arcivescovo Giuseppe Fiorini Morosini.
 
A pagina 5 nuovo appuntamento con la storia della ricostruzione della Cattedrale reggina. Spazio poi alla musica con Augusto Favaloro e le ultime tendenze in cucina con l’arrivo dell’autunno.

Articoli Correlati

Scilla South

Domenica in edicola. South working, opportunità o moda attuale?

Avvenire di Calabria torna in edicola o in parrocchia assieme ad Avvenire, quotdiano dei cattolici italiani. L’apertura di questo numero è dedicato al tema del South working con un’intervista esclusiva a Walter Ruffinoni, Ceo di NTT Data per l’area Emea; in vista della festa del Primo maggio, inoltre abbiamo sentito due imprenditori reggini di due generazioni diverse: Pino Falduto e Francesco Biacca. Non manca poi la voce al sindacato con Rosi Perrone.

In edicola. Covid, l’impegno di farmacisti e medici di base

Domenica torna l’appuntamento con Avvenire di Calabria in edicola o in parrocchia con Avvenire, il quotidiano dei cattolici italiani. L’apertura di questo numero è dedicata allo sforzo organizzativo dei professionisti della medicina territoriale per dare un nuovo vigore alla campagna vaccinale. Tra i temi più caldi: i concorsi alla MetroCity, i soldi che rischiano di evaporare per la mobilità nel capoluogo e il ricordo di Gesualdo da Reggio.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.