Avvenire di Calabria

La realtà caritatevole si trova a Catanzaro ed è guidata da don Pietro Puglisi: all'incontro presente l'amministratore apostolico

Mancuso visita la “Città Solidale” con l’arcivescovo Panzetta

Il presidente del Consiglio regionale: «Punto di riferimento per anziani soli, donne in difficoltà e persone con disabilità»

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Mancuso visita la "Città Solidale" con l'arcivescovo Panzetta. La realtà caritatevole si trova a Catanzaro ed è guidata da don Pietro Puglisi. All'incontro col presidente del Consiglio regionale della Calabria presente l'amministratore apostolico della diocesi catanzarese.

"Città solidale", confronto Mancuso-Panzetta

“La crisi economica iniziata nel 2008 e acutizzata negli ultimi tempi, ha ampliato in Italia la percentuale della povertà assoluta e relativa che nel Mezzogiorno e in Calabria colpisce gravemente individui e famiglie in difficoltà. Il già sfibrato tessuto sociale calabrese con il sopraggiungere della pandemia ha subito ulteriori lacerazioni, a causa del sommarsi delle nuove alle vecchie povertà. In tal senso, come ho segnalato durante il mio recente insediamento in Consiglio, l’attenzione che la Regione dovrà prestare al welfare dovrà essere altissima”.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


L’ha detto il presidente dell’Assemblea legislativa regionale Filippo Mancuso, intervenendo alla manifestazione organizzata a Catanzaro dalla “Fondazione Città Solidale Onlus” (che ha inaugurato delle nuove strutture d’accoglienza) presieduta da don Pietro Puglisi.


PER APPROFONDIRE: Papa Francesco ha scelto il nuovo arcivescovo di Catanzaro


“Alle tante emergenze sociali che evidenziano situazioni drammatiche è soprattutto il non profit che si fa carico di dare risposte utili. L’impegno su più fronti di realtà consolidate come ‘Città Solidale’ costituisce in Calabria un punto di riferimento per anziani soli, donne in difficoltà e persone con disabilità. La Fondazione di don Pietro Puglisi - aggiunge il presidente Mancuso - a cui siamo grati per l’azione solidaristica che https://www.avveniredicalabria.it/wp-admin/edit.php?post_type=postsvolge, è una realtà indispensabile. Sia perché afferma, nel vissuto quotidiano delle tante comunità in cui è presente, l’inviolabilità della persona umana, sia perché i suoi interventi mirano a ricomporre le trame di una società come quella calabrese in cui più diritti costituzionali sono sospesi. Sia perché - conclude il Presidente del Consiglio regionale - in molti casi sopperisce, con abnegazione e sperimentata professionalità, alle lacune delle Istituzioni pubbliche nel fronteggiare il fenomeno multidimensionale della povertà e del disagio sociale”. 

Articoli Correlati

direttore svimez pnrr

Il direttore dello Svimez sul Pnrr al Sud: «Ridurre il divario di cittadinanza»

Il direttore dello Svimez, Luca Bianchi, ha analizzato tutte le opportunità per il Sud legate al Pnrr. «È possibile riaprire una stagione di investimenti che superi quella frammentazione degli interventi che ha caratterizzato questi decenni», ha dichiarato. E ancora: le mafie un serio rischio, i giovani sono la speranza. Scopri di più, leggi l’intervista.