Maturità 2018. Oggi la prima prova: De Gasperi e Moro per il tema – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Oltre mezzo milione di studenti impegnati nell'Esame di stato: tutti sui banchi dalle 8.30

Maturità 2018. Oggi la prima prova: De Gasperi e Moro per il tema

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La prima prova – uguale per tutti i tipi di scuola – è cominciata alle 8.30 e durerà non più di sei ore. Gli studenti dovranno scrivere un testo scegliendo fra quattro categorie di tracce: analisi del testo, saggio breve, tema storico e di ordine generale.

Ecco cosa si sa delle tracce sinora:


Analisi del testo:
Giorgio Bassani, “Il giardino dei Finzi-Contini”

Saggio breve:
Ambito artistico-letterario
La solitudine, con un testo di Alda Merini

Ambito socio-economico
La creatività come dote d’immaginare, e come risultato di talento e caso

Ambito storico-politico
Massa e propaganda, con un brano tratto dal saggio “Nemico e propaganda” dello storico Andrea Baravelli

Ambito tecnico-scientifico
Bioetica e clonazione

Tema di argomento storico:
La cooperazione internazionale con riferimenti ad Aldo Moro e Alcide De Gasperi

Tema di ordine generale:
L’articolo 3 della Costituzione, che parla della uguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione italiana

Gli esami sono iniziati alle ore 8,30 per 509.307 studenti, di cui 492.698 interni. Secondo le prime rilevazioni del MIUR, il tasso di ammissione all'esame è stato del 96,1%. La seconda prova è in calendario domani giovedì 21 giugno, sempre dalle ore 8.30. La terza prova, predisposta da ciascuna commissione, è in calendario lunedì 25 giugno, a partire dalle ore 8.30.

Articoli Correlati

Reggio, al museo diocesano si educa alla bellezza

Gli studenti dei corsi tirocinio Irc e Laboratorio Progetto Educativo dell’Istituto superiore di scienze religiose (Issr) reggino in visita virtuale. L’incontro è stato tenuto dalla dottoressa Lucia Lojacono.

Cosa vuoi fare da grande? "Progetterò una supercar"

A tu per tu con alcuni ex allievi del Diies (Dipartimento di ingegneria della informazione, delle infrastrutture e dell’energia sostenibile) di Reggio Calabria. Lavorano fuori sede, ma conservano un bel ricordo dell’esperienza universitaria

In arrivo i contributi per gli universitari calabresi fuorisede

L’iniziativa era stata assunta ad Aprile, dalla Giunta regionale all’epoca presieduta dal presidente Jole Santelli: in occasione dell’approvazione del Bilancio di previsione, attraverso un emendamento con primo firmatario Giuseppe Neri (FdI)

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.