Avvenire di Calabria

L'arcivescovo eletto di Reggio Calabria - Bova stasera, alle 19, vivrà la liturgia eucaristica assieme ai sacerdoti della sua diocesi d'origine

Oggi monsignor Morrone celebra col clero crotonese in Cattedrale

Da sabato, il presule farà il suo ingresso solenne nell'arcidiocesi reggino bovese: la presa di possesso canonico avverrà alle 11

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Oggi, giovedì 10 giugno alle ore 19:00 nella Basilica Cattedrale di Crotone, monsignor Morrone presiederà la solenne celebrazione eucaristica che vedrà la partecipazione di tutto il clero dell'arcidiocesi di Crotone - Santa Severina.

Da sabato, il presule farà il suo ingresso solenne nell'arcidiocesi reggino bovese: la presa di possesso canonico avverrà alle 11. Questa celebrazione sarà trasmessa in streaming sui canali social di Avvenire di Calabria.

Monsignor Fortunato Morrone, ha scelto come motto del suo episcopato un'espressione tratta dalle lettere dell'apostolo Paolo: «collaboratori della vostra gioia» (Seconda lettera ai Corinzi 1,24). Come sottolinea don Antonio Pompili, vicepresidente dell’Istituto araldico genealogico italiano, con questa espressione «l’apostolo Paolo cerca di assolvere al compito di collaborare con Dio per favorire la gioia dei corinzi. Un programma di vita che vuole assumere anche monsignor Morrone nel suo porsi al servizio della Chiesa affidata alle sue cure pastorali». 

Lo stemma vescovile di monsignor Fortunato Morrone si ispira allo stemma di Francesco Marino, vescovo di Isola di Capo Rizzuto dal 1682 al 1715, che è rappresentato in forma scultorea sulla parete esterna della casa paterna di monsignor Morrone a Isola di Capo Rizzuto. Anche nell'antica cattedrale di Isola di Capo Rizzuto è riprodotto lo stesso stemma.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.