Avvenire di Calabria

L'ordinario militare d'Italia, monsignor Santo Marcianò spiega perché è importante la figura di questo santo

Oggi è San Giovanni da Capestrano, «ministro di pace»

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ricorre oggi la memoria liturgica di San Giovanni da Capestrano. È il patrono dei cappellani militari. Ma chi è questo Santo e perché la sua figura è in realtà importante e il suo nome merita di stare accanto a quello dei più grandi uomini della storia? Vediamolo assieme.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


San Giovanni da Capestrano nacque il 24 giugno del 1386 a Capestrano, in Abruzzo. Figlio di un barone tedesco, si trasferisce presto a Perugia per studiare diritto. Fa carriere rapidamente, diventando giurista e governatore della città. Con l’occupazione di Perugia da parte dei Malatesta, Giovanni da Capestrano viene imprigionato. È proprio in carcere che scopre che il Signore lo chiama; così, una volta uscito, diventa sacerdote dell’Ordine dei Frati Minori.

La predicazione in Europa

Nel 1425 fu ammesso al sacerdozio e papa Martino V lo nominò Inquisitore dei Fraticelli, ribelli ed anarchici contro l’ordine morale e sociale. Da allora Giovanni da Capestrano non ebbe più residenza fissa. Fu efficace predicatore in varie città, in Francia e in Germania, fu poi Legato Apostolico in Austria, Baviera, Slesia e Polonia; fu zelante contro gli Ussiti di Boemia e per la crociata contro i turchi.

Nel 1455 seguì le armate di Giovanni Uniate e con la sua infiammata parola contribuì alla vittoria di Belgrado, nel 1456, dopo la quale papa Callisto III istituì, in memoria, la festa della Trasfigurazione di Cristo. Sulla via del ritorno, però, prostrato dalle fatiche e avendo contratto la peste, Giovanni da Capestrano muore nel convento di Ilok, nell’attuale Croazia, il 23 ottobre 1456. Il suo decesso fu un vero lutto internazionale, ma anche glorioso per le continue visite di pellegrini devoti presso la sua salma. Fu canonizzato da Alessandro VII il 16 ottobre 1690. Dal 1984 è patrono dei cappellani militari.

Monsignor Marcianò: San Giovanni da Capestrano fu "ministro di pace"

L’Ordinario militare d’Italia, monsignor Santo Marcianò è un appassionato studioso delle figura di San Giovanni da Capestrano, quale figura di mediatore e pacificatore dell’ Europa.  «San Giovanni da Capestrano fu “ministro di pace” perché uomo in pace, “armato” solo di dialogo elevato ad arte diplomatica, nel rispetto e nella valorizzazione di ciascuno. La sua cultura, poi, riempiva di contenuti la predicazione, diventando forza educativa», ha avuto modo di scrivere monsignor Marcianò. 

Articoli Correlati

sant'anna e san gioacchino

Oggi la Chiesa festeggia Sant’Anna e San Gioacchino

Sono considerati i “nonni” di Gesù: i Sant’Anna e San Gioacchino vengono festeggiati il 26 luglio. Paradossalmente delle due figure così importanti nella storia della salvezza non vi è alcuna traccia nei Vangeli canonici