Avvenire di Calabria

San Domenico fu uomo di predicazione e povertà assoluta. Con lui nacque un ordine oggi diffuso in tutto il mondo

Oggi la Chiesa festeggia San Domenico di Guzman

Anche in Calabria, precisamente a Soriano. Quì si trova un Santuario meta di pellegrinaggi per via di un'antica tradizione

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Oggi la Chiesa festeggia San Domenico di Guzman. Un Santo il cui «riposa a Bologna, ma il suo spirito è a Soriano». In Calabria.

Oggi la Chiesa festeggia San Domenico di Guzman

San Domenico da Guzman (1170-1221), di origine spagnola, è il fondatore dell’ordine dei domenicani. L’opera di san Domenico lo vide impegnato nella predicazione (e i domenicani sono anche noti come “Ordine dei Predicatori) e nella attuazione di una vita fatta di povertà.

Secondo le intenzioni di san Domenico chi predicava la parola di Gesù doveva avere una solida cultura, per controbattere le tesi di chi propugnava un pensiero diverso da quello della Chiesa. Fu così che mandò i suoi confratelli a studiare a Parigi e a Bologna, allora le due sedi universitarie più prestigiose.

La tela miracolosa

Nel 1510 San Domenico apparve più volte a padre Vincenzo da Catanzaro ordinando l’erezione di una chiesa a lui dedicata a Soriano Calabro. La costruzione rimase però interrotta fino al 1530. Nacque una comunità piccola ma che viveva in grande fervore ed osservanza.

In questo clima, la notte del 15 settembre fra’ Lorenzo da Grotteria scese in chiesa ad accendere le candele per la celebrazione del mattutino. All’improvviso, gli apparvero tre belle signore che gli consegnarono una tela arrotolata, dov’era raffigurato san Domenico, perché venisse esposta al culto. La notte seguente santa Caterina d’Alessandria apparve a uno dei padri dicendogli che le tre signore della notte precedente erano la Madonna, santa Maria Maddalena e lei stessa, aggiungendo che esse si trovavano sempre con la Regina del Cielo per arricchire l’Ordine di grazie e di favori. Da quel momento i miracoli, le conversioni e i fatti straordinari avvenuti in quel luogo si moltiplicarono.

Il Santuario di Soriano

Il convento domenicano di Soriano calabro è uno tra i più importanti conventi dell’Ordine religioso in Europa. Straordinario centro di vitalità spirituale e culturale con 4 dei suoi monaci che divennero di seguito papi.

Qui, inoltre, dimorò addirittura il grande Tommaso Campanella. In quegli anni, inoltre, soggiornò l’imperatore Carlo V. San Domenico, a metà Seicento, fu proclamato Patrono del Regno di Napoli ed il Santuario di Soriano accrebbe ulteriormente la propria popolarità, già elevatissima per via di una vicenda miracolosa che vedeva protagonista la tela raffigurante il Santo.

Articoli Correlati

Oggi la Chiesa ricorda padre Pio da Pietralcina

Oggi la Chiesa ricorda padre Pio da Pietralcina

La sua santità è stata riconosciuta e proclamata solennemente dalla Chiesa il 16 giugno 2002, nella liturgia di canonizzazione presieduta da Giovanni Paolo II. Il 23 settembre è il giorno del Santo. Riscopri con noi la sua vita e le sue opere.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.