Avvenire di Calabria

Il sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, ha rivelato ai media l'intendimento generale: «Prolungamento di una settimana»

Scuole ancora in Dad? L’ipotesi si rafforza a Reggio Calabria

L'altra Calabria, cioè le province di Cosenza, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, spinge per la riapertura da lunedì

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Scuole ancora in Dad? L'ipotesi si rafforza a Reggio Calabria. Il sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, ha rivelato ai media l'intendimento generale: «Prolungamento di una settimana». L'altra Calabria, cioè le province di Cosenza, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, spinge per la riapertura da lunedì.

Scuole ancora in Dad? L'ipotesi si rafforza a Reggio Calabria

Lo scorso 7 gennaio, la decisione di sospendere le lezioni in presenza fino al 15. Oggi - 14 gennaio - un nuovo incontro della Task Force comunale: tutto lascia presagire che i ragazzi frequentanti le scuole a Reggio Calabria continueranno con la didattica a distanza.

«L’orientamento  – ha dichiarato Brunetti – è di continuare ad usare la didattica a distanza per almeno una settimana. Questo deve essere supportato da dati ufficiali che deve darci il Gom e sui quali ci siamo già basati. Se un reggente dell’ospedale metropolitano mi lancia un grido d’allarme perché ci sono i reparti pieni, non me la sento di riaprire le scuole. Stiamo avendo dati da tutti i dirigenti scolastici della città che sono dati importanti».


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


«Oggi – ha annunciato – saremo in grado per dare la disposizione per la settimana successiva. A nessuno piace costringere questi ragazzi a stare a casa, ma noi mettiamo al primo posto la salute collettiva. Se noi riusciamo a salvare anche una vita o evitare un contagio, saremo soddisfatti checché ne dica il governo. La scelta mia e del sindaco metropolitano Versace non è stata facile».


PER APPROFONDIRE: Coronavirus, Reggio Calabria: l’ultima ordinanza per le scuole


«Le scuole devono riaprire le porte agli studenti». È questa la posizione dei sindaci delle città calabresi. Si sono infatti riuniti i primi cittadini di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Corigliano-Rossano, Lamezia Terme e Rende per un esame della situazione. Al termine del confronto è emersa contrarietà dei primi cittadini alla didattica a distanza. «Si è riunito - si legge in un documento diffuso mercoledì a tarda ora - come già programmato nel corso della prima riunione, il tavolo permanente al quale hanno deciso di dare vita i sindaci di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Corigliano-Rossano, Lamezia Terme e Rende, col fine di monitorare e confrontarsi sull'evoluzione dell'emergenza pandemica anche in relazione alla ripresa della didattica in presenza sancita dal Governo».

Articoli Correlati

Apollo School a Reggio Calabria, premiati i vincitori

Al Teatro comunale Francesco Cilea di Reggio Calabria, è andata in scena la tappa conclusiva del progetto “Apollo School 2022”, organizzato dall’associazione “Nuovi Orizzonti”. Coinvolte le scuole reggine