Avvenire di Calabria

Pensato per i passeggeri in partenza, per quanti vogliono fermarsi qualche momento per meditare e riflettere, è stato progettato nel settore T1

Un artista calabrese dipinge la nuova cappella dell’aeroporto di Fiumicino

L’idea è anche quella di “abbraccio, accoglienza, saluto, spinta emotiva verso l’altro” e “corsa gioiosa in direzione di chi ha bisogno”

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un artista calabrese dipinge la nuova cappella dell'aeroporto di Fiumicino. Pensato per i passeggeri in partenza, per quanti vogliono fermarsi qualche momento per meditare e riflettere, è stato progettato nel settore T1.

Un artista calabrese dipinge la nuova cappella dell'aeroporto di Fiumicino

Verrà inaugurata il 25 gennaio, alle 18, all’aeroporto internazionale di Fiumicino, a Roma, una nuova cappella nell’area partenze T1. Il piccolo spazio di preghiera è stato realizzato e progettato da Adr aeroporti e Ingegneria.

Nello spazio sacro la zona presbiteriale è stata ideata da Massimiliano Ferragina, giovane artista calabrese fortemente influenzato dagli studi filosofici e teologici, ideatore della pittura emozionale biblica, che ha all’attivo numerose mostre collettive e personali a livello nazionale ed internazionale. Suo il dipinto la parete. Il lavoro si chiama “Luce Nuova” ed è frutto di un processo figurativo studiato, lento e sedimentato.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Ferragina ha pensato a un maestoso flusso cromatico sui toni dei colori primari - bianco/zinco, giallo/cadmio, blu/cobalto, rosso chiaro - che si sviluppa in raggi dorati dall’ostensorio bronzeo, propagandosi poi in un vasto clipeo di luce accecante, per frammentarsi infine in lunghe macchie irraggianti.

“Si tratta di un fiume di colori e luce che intreccia forza espressiva e profondo senso mistico - spiega un comunicato -. Se la luce, infatti, è la Grazia eucaristica, l’azzurro dell’acqua allude al Battesimo e il rosso al Sacrificio. Ma gli elementi sacri a loro volta si caricano di forza umanissima, mentre rappresentano l’acqua e il sangue della vita degli esseri umani”.


PER APPROFONDIRE: Festa della Madonna del Loreto patrona dell’Aeronautica militare


L’idea è anche quella di “abbraccio, accoglienza, saluto, spinta emotiva verso l’altro” e “corsa gioiosa in direzione di chi ha bisogno”. Il leggio è stato posizionato su una colonnina tortile tardo antica che ricorda una traccia di quel passato storico che ovunque, in Italia, dialoga con la cristianità. In una nicchia della cappellina, è stata collocato il simulacro della Madonna di Loreto, patrona dell'aeronautica.

Articoli Correlati

Cutro, sarà restaurato il Santissimo Crocifisso

Una delle opere più suggestive ed espressive del patrimonio artistico sacro della Calabria sarà sottoposta, presto, a restauro. Lunedì la presentazione del progetto a cura del professor Mantella.