Avvenire di Calabria

Un momento di allegria, ma anche una testimonianza di vicinanza da parte della Chiesa reggina al ''Federico Genoese''

Asilo vandalizzato, la visita dell’arcivescovo Morosini ai bimbi

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una giornata speciale per i piccoli alunni dell'asilo comunale "Federico Genoese" di Reggio Calabria: all'interno dei locali che, nella scorsa settimana sono stati oggetto di un triste atto vandalico, l'arcivescovo di Reggio Calabria - Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, ha fatto festa coi bimbi e i loro insegnanti.

Un momento di allegria, ma anche una testimonianza di vicinanza da parte della Chiesa reggina a un istituto, il "Genoese", che in tempi record ha sistemato quanto danneggiato da alcuni vandali nella notte del 19 novembre per permettere ai piccoli iscritti di proseguire con le proprie attività mattutine. Presente all'incontro anche la dirigente comunale, Maria Luisa Spanò.

Monsignor Morosini non è nuovo a questo tipo di iniziative a tutela dei diritti dei più piccoli: il caso più emblematico accadde qualche anno fa quando, in seguito all'incendio dell'asilo di Santa Venere e al danneggiamento dell'asilo di Archi, il presule si fece promotore di una "peregrinatio" straordinaria del Quadro della Madonna della Consolazione che sostò alcune ore sia nella chiesa parrocchiale di Santa Venere, che in quella di Archi.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.