Avvenire di Calabria

Si sblocca l'iter di una gara da tre milioni per una poderosa campagna di advertising internazionale della Regione Calabria

Marketing «ad alta quota»: Alitalia gestirà i fondi regionali

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sarà Alitalia a gestire i servizi di promozione e comunicazione per la realizzazione di una campagna pubblicitaria finalizzata a intercettare nuovi flussi turistici verso la “destinazione Calabria” e a promuovere il territorio calabrese nei mercati di riferimento internazionali. Lo rivela Betty Calabretta su Gazzetta del Sud di oggi.

Un'operazione di marketing "ad alta quota" per rilanciare un turismo ancora non all’altezza dell’offerta e delle potenzialità calabresi.

La Prima Sezione del Tar Calabria presieduta da Francesco Tallaro, ha infatti dichiarato improcedibile il ricorso della società Primaidea, così confermando l’aggiudicazione all’Alitalia della gara da tre milioni di euro per i servizi destinati a pubblicizzare e promuovere la Calabria nei mercati internazionali dove la compagnia aerea opera quotidianamente.

I giudici del Tribunale amministrativo calabrese nella sentenza pubblicata ieri hanno accolto le tesi difensive dell'avvocato Oreste Morcavallo nell'interesse della Regione, e degli avvocati Marno Arnoni e Leonardo Frattesi per Alitalia spa, nell’ambito di un articolato contenzioso.

La vicenda inizia con il bando di gara del 12 luglio 2017, quando il dipartimento turismo della Regione Calabria indice una gara da tre milioni per una poderosa campagna di advertising internazionale.

Al bando partecipano la srl Primaidea, la spa Alitalia e l'Airport Marketing Services Limited. A seguito della valutazione delle offerte economiche e tecniche, il seggio di gara colloca prima in graduatoria la società Primaidea, seguita da Alitalia. Successivamente la commissione nella fase di verifica delle anomalie delle offerte ridetermina la graduatoria collocando Alitalia al primo posto.

Viene così approvata in via definitiva l'aggiudicazione, suggellata con una determina dirigenziale. E scatta il contenzioso. Avverso il provvedimento ha infatti proposto ricorso Primaidea e nel giudizio si è costituita la Regione Calabria. Anche Alitalia interviene con un ricorso incidentale deducendo l'inammissibilità dell'offerta tecnica presentata da Primaidea.

Il Tar ha accolto il ricorso incidentale di Alitalia rigettando il ricorso principale di Primaidea perché "improcedibile". Per l’effetto Alitalia resta definitivamente l’aggiudicataria della gara potendo, quindi, svolgere l'importante servizio per lo sviluppo turistico della Regione.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.