Avvenire di Calabria

Padre Pietro guiderà l’ordine per il prossimo triennio

Nuovo ministro provinciale per i Cappuccini della Calabria

Il francescano ha origini reggine, nato a Taurianova nel 1972

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Per il prossimo triennio sarà padre Pietro Ammendola a guidare in Calabria l’ordine dei frati cappuccini. «Accolgo la volontà di Dio nello spirito di San Francesco d’Assisi – ha dichiarato il nuovo eletto – con umiltà e semplicità, con in cuore il desiderio di indicare ai fratelli solo la via di Cristo, come il nostro beato calabrese Angelo d’Acri». Padre Pietro nato a Taurianova il 27 maggio del 1972 è stato ordinato sacerdote nel 1988 a Reggio. Ha svolto il servizio di guardiano, di parroco e anche di vicario provinciale. E’ stato membro della commissione diocesana per il giubileo straordinario della Misericordia. Sono stati eletti nel definitorio: frate Giovanni loria vicario; frate Ippolito Fortino, consigliere; frate Antonello Castagnello consigliere; frate Francesco Donato consigliere.

Articoli Correlati

Gesualdo da Reggio quel frate all’Eremo amato dai fedeli

Da un paio d’anni salendo all’Eremo i pellegrini sono accolti da una gigantografia e dalla statua in bronzo del venerabile padre Gesualdo Melacrinò. La sua figura è legata in maniera indissolubile alla patrona della città e alla chiesa sulle colline

Riconoscimento a padre Giuseppe Sinopoli

Vincenzo Ursini ha conferito il prestigioso “Premio Alda Merini”, col patrocinio del Presidente del Senato, che ha fatto pervenire la sua medaglia, a padre Giuseppe Sinopoli, frate cappuccino presso la “Chiesa del Monte” di Catanzaro.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.