Avvenire di Calabria

Ragazzi e famiglie insieme per fare festa

Parrocchia sant’Agostino, gli scout ricordano 40 anni di storia

Un cammino che diventa vita

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Viviamo la bella avventura, la vita più gioia ci dà», sono queste le parole di un canto della tradizione scout che risuona nei cuori dei ragazzi riuniti nella parrocchia di Sant’Agostino. Dopo 40 anni, il gruppo scout Fse Rc1 continua a vivere il meraviglioso gioco dello scoutismo. Il 2 marzo 1977 nasceva ufficialmente il gruppo scout. Piazza Sant’ Agostino è stata invasa da bambini e ragazzi in uniforme che si cimentavano in una caccia al tesoro per riscoprire la storia del gruppo. Anche i genitori dei ragazzi si sono improvvisati pasticceri, per una gara di torte degna di «bake off; insieme ai capi che hanno creato la storia, le fondamenta e le tradizioni del gruppo scout rivissute e testimoniate attraverso una mostra fotografica digitale e cartacea. Per completare la giornata non si poteva non rendere grazie a Dio per l’attività dei 40 anni, partecipando insieme alla Messa parrocchiale, dal capo più anziano alla coccinella più piccina, in piena comunione e con la gioia nel cuore. Alla fine di una giornata storica, i pensieri e le immagini che affollano la mente sono tanti e per fare ordine in una memoria solleticata da tanti ricordi, basta una sola semplice parola: «grazie». Grazie ai lupetti e alle coccinelle che ogni giorno insegnano a gioire delle piccole cose. Grazie alle guide e agli esploratori che aiutano a vedere nella natura la bellezza dell’opera di Dio e a vivere la vita come un’avventura. Grazie ai rover e alle scolte, pellegrini del mondo, che percorrono la loro strada con lo zaino in spalla e dimostrano che nonostante gli ostacoli e la fatica si arriva alla vetta e solo da lì si può godere di una splendida vista. Grazie ai capi che con il loro impegno testimoniano la scelta di essere bravi cristiani e onesti cittadini.

Gruppo Scout

Articoli Correlati

Reggio, a Natale ha vinto la solidarietà

Le vecchie e le nuove forme di vicinanza ai tempi del Covid. Le iniziative portate avanti sul territorio durante il periodo natalizio. “Quest’anno, le feste sono essenziali, ma pur sempre di gioia e amicizia”

Storie di accoglienza, l’avvocato congolese che aiuta gli ultimi

Valentin Munanga è arrivato dal Congo nel 1994 e si è stabilizzato a Reggio Calabria. È testimone dell’integrazione che si respira in riva allo Stretto: “Sono contento di offrire il mio servizio in questo Centro, ci fa sentire tutti membri dell’unica famiglia”.

Storie di accoglienza in Calabria, l’esempio di Hanane

Nel centro storico di Reggio Calabria, la comunità di Sant’Agostino è una fucina per chi vuole dare una mano, senza alcuna distinzione di razza. Una prossimità autentica, con attività di aiuto nel primo impatto con il territorio.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.