Avvenire di Calabria

Per l'occasione, martedì prossimo (19 aprile), arriverà anche il presidente della Repubblica d'Albania, Ilir Meta

Pasqua, ritorna il rito Arberesh in Calabria

Ci saranno le Vallje, danze coreutiche molto particolari formate da uomini e donne vestiti in costumi tradizionali

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La tradizione Arberesh è radicata in Calabria: dopo lo stop pandemico tornano i riti legati alla Pasqua. Per l'occasione, martedì prossimo, arriverà anche il presidente della Repubblica d'Albania, Ilir Meta.

Rito Arberesh, tornano le funzioni di Pasqua

Dopo due anni di stop a causa dell'emergenza Covid 19, torna a Civita l'appuntamento tradizionale con le Vallje che, nella circostanza, avranno anche un ospite d'onore particolare. Il presidente della Repubblica d'Albania, Ilir Meta, infatti, martedì 19 aprile sarà a Civita.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


"Le Vallje, evento clou della Pasqua Arbëreshe e, soprattutto, l'evento più importante per la nostra comunità che ha conservato nel tempo tradizioni e riti di grande spettacolarità e di intenso contenuto emotivo - afferma il sindaco del Comune del Pollino, Alessandro Tocci - attirano ogni anno una moltitudine di fedeli e di turisti, anche stranieri. Un 'ritorno', dopo due anni di pandemia, alle nostre tradizioni che sarà salutato anche con la presenza del presidente della Repubblica d'Albania, Ilir Meta, che, a nome dell'intera comunità civitese, ringrazio infinitamente per aver deciso di onorarci della sua presenza, cosi come ringrazio l'ambasciatrice Anila Bitri".

"Con la fine dello stato di emergenza - prosegue il sindaco - anche per i cittadini di Civita è iniziato il percorso, fatto di piccoli passi, che ci deve portare verso la normalità. Siamo consci che questa 'ripartenza' certamente non può significare un ritorno immediato a vivere e a comportarci come facevamo due anni fa, ma deve essere un 'ritorno alla vita' cadenzato e adattato al massimo rispetto delle regole che il periodo ancora ci impone".


PER APPROFONDIRE: 8 marzo. Il “tweet” del Papa per mamme e bimbi in fuga dalle guerre


Le Vallje sono delle danze coreutiche molto particolari formate da uomini e donne vestiti in costumi tradizionali Arbëreshë, guidate da 'Caporali' che si snodano per le vie del paese intonando viersh, canti epici e d'amore. Secondo la tradizione, le Vallje sono "la commemorazione della vittoria riportata da Giorgio Castriota Skanderbeg, il quale, alla guida di un piccolo esercito, sconfisse le armate turche guidate dal rinnegato Balabano, salvando la cittadella di Kruja il 24 aprile 1467".

Articoli Correlati

Scilla e la devozione per San Rocco

La Chiesa celebra oggi San Rocco, tra i santi più illustri del secolo XIV e uno dei più cari a tutta la cristianità. Da quasi sei secoli, la comunità di Scilla, rinnova il suo legame con il Santo Patrono.

Oggi è la festa dell’Assunta: ecco cosa si celebra

Ferragosto, apice dell’estate, è in realtà una solennità molto sentita dai cristiani. Si tratta di una fra le più antiche feste mariane. La Vergine Assunta, recita il Messale romano, è primizia della Chiesa celeste