Avvenire di Calabria

Unico dubbio è rappresentato dal possibile rientro dell'infortunato Coralli

Reggina, Zeman pensa a una riconferma in blocco per Pagani

Enzo La Piana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

In vista della sfida sul campo della Paganese, Karel Zeman avrà numerosi problemi da risolvere per quanto riguarda l'undici di partenza, anche se dovrebbe confermata per gran parte la formazione vista nell'ultimo turno casalingo.
Il tecnico amaranto, dovrà però trovare la soluzione ottimale per sostituire lo squalificato Bangu, che aveva dato prova di essere in ripresa, dopo il calo fisico. Il pole position Knudsen, che tornerebbe dopo i 90' in panca contro la Fidelis. Per quanto riguarda il reparto avanzato sono da valutare sino all'ultimo la condizione di Coralli, rimasto fuori per infortunio nelle ultime due gare. Contro la Paganese, potrebbe indossare nuovamente la fascia da capitano per aiutare la Reggina a venire fuori da una situazione impensabile fino a qualche mese addietro.
Zeman, dovrà trovare comunque gli accorgimenti più idonei poter mettere la punta In amaranto in condizioni di essere maggiormente decisivo nell’area di rigore avversaria. Questo dipenderà anche dall'atteggiamento di tutta la squadra, che dovrà essere meno timorosa e più produttiva sul piano delle conclusioni da rete per sfatare il tabù trasferta, visto che in questa stagione la squadra dello Stretto, lontana dal Granillo, non hanno mai fatto bottino pieno.

Articoli Correlati

Monsignor Morosini chiama Mario Situm: «Grazie»

Dopo la gara di venerdì scorso a Venezia, l’amministratore apostolico di Reggio Calabria ha chiamato l’ala sinistra della Reggina. Il calciatore aveva dedicato il gol e la vittoria a Gesù: «Hai avuto coraggio: il coraggio dei semplici» ha detto il presule.

Reggio, si lavora allo sviluppo del Sant’Agata e del Granillo

Si è svolto questa mattina a Palazzo San Giorgio, l’incontro tra il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà e i vertici della società amaranto. Si è parlato dei rapporti tra gli Enti territoriali e la Reggina 1914 per le prospettive di sviluppo.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.