Avvenire di Calabria

Due mesi davvero speciali, maggio e giugno, per la comunità del piccolo centro dell'area grecanica dopo due anni di stop imposti dalla pandemia

Reggio – Bova, la doppia festa della parrocchia di Chorio

Il periodo di fede e di grazia vissuto dalla comunità è stato aperto dalla visita dell'arcivescovo, monsignor Fortunato Morrone

di Carmela Maria Palumbo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Due mesi di maggio e di giugno speciali quelli vissuti dalla parrocchia di Chorio e di San Fantino quest’anno. I due mesi che precedono la bella stagione sono generosi per l’esplosione di colori, di profumi, con le giornate lunghissime che regalano tanta luce.

In questa cornice si è svolta la festa in onore del Santo Patrono di Chorio, San Pasquale Baylon, preceduta da una novena molto partecipata. A causa della pandemia da Coronavirus la processione per le vie del paese era stata sospesa per due anni. Il passaggio della statua attraverso le vie, tra un tripudio di colori, ha significato per molti il ritorno alla tanto auspicata normalità ma è stato anche un momento di grande commozione per chi nel proprio cuore ha ricordato i cittadini che non sono più con noi, e pregato per i tanti operatori della sanità che hanno sacrificato la vita per compiere il proprio dovere.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


La Santa Messa, celebrata dopo la processione ha suggellato un fecondo periodo di Fede e di Grazia, iniziato qualche settimana prima con la visita dell‘arcivescovo Fortunato Morrone. In quel pomeriggio ben ventisei cresimandi hanno atteso l’arrivo del Pastore della diocesi per ricevere il sacramento della confermazione.

Nella domenica della festa del Corpus Domini, si è svolta la tradizionale processione, anche questa dopo la sospensione di due anni. Alcuni fedeli non ha voluto sottrarsi alla tradizione di allestire gli Altarini, nelle strade, pur nelle restrizioni che tutti conoscono, ma non tralasciando la cura nell’addobbare gli stessi con le coperte e le tovaglie più belle.


PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Roghudi, conclusa la festa di Maria Santissima delle Grazie


E non si può non ricordare la bella serata, svoltasi nell’auditorium San Gaetano Catanoso in occasione del compleanno di don Manuel Cepeda da alcuni anni guida e pastore delle parrocchie di Chorio, San Fantino e San Pantaleone. Un’attestazione di affetto e di riconoscenza al giovane Pastore per il grande impegno profuso nel prendersi cura delle anime della Valle del Tuccio.

Articoli Correlati

Le processioni del maestro Stellario Baccellieri

Conosciamo meglio l’artista reggino, conosciuto anche come il Pittore del Caffè Greco o il Pittore dei Caffè. Stellario Baccellieri ama ancora immortalare le processioni della sua Calabria.