Avvenire di Calabria

Il neoacquisto neroarancio subito in campo nella sfida-salvezza

Viola: contro Rieti la "prima" di Gilbert

Federico Minniti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Trasferta difficile per la Viola Reggio Calabria. Non tanto per il valore assoluto di Rieti che è una squadra solida e muscolare, ma non brilla per talento, quanto per l'imprescrutabilità del momento storico che sta attraversando la compagine neroarancio.
Certamente si registrerà l'esordio in campo (con molta probabilità nel quintetto) di Marcus Gilbert, ultimo colpo di un mercato rivoluzionario (al momento causa di un'involuzione paurosa di sei sconfitte in fila) che ha visto ai saluti Ivica Radic nello scambio con la diretta concorrente Ferentino.
Si tratta della seconda trade fra competitors per la zona salvezza (oggi per la Viola un vero miraggio!) dopo quella con Scafati tra Ion Lupusor e Patrick Baldassarre. Proprio quest'ultimo avrà sulle spalle tutto il reparto lunghi della Viola e avrà di fronte uno dei più forti pivot della categoria, Simms che viaggia con venti punti di media a partita. Unica alternativa sarà Tommaso Guariglia, mentre nella prossima settimana si attende l'acquisto del centro italiano tanto agognato, con in pole position Spizzichini.
Intanto si dovrà adattare Agustin Fabi in posizione di quattro con un quintetto leggero, probabilmente (ed è un'aggravvante perché giunge solo a febbraio) molto più vicino alle caratteristiche del gioco di Paternoster.
Chiavi della squadra a Lorenzo Caroti, con Marulli e Laganà pronti ad alternarsi nel pacchetto degli esterni con Alan Voskuil, osservato speciale dopo le ultime performance molto deludenti.
Sarà una Viola diversa da quella Radic+Legion+il resto della cantera di inizio stagione. Certamente numeri e valori ci sono, ciò che latita è l'amalgama di squadra.
Ma quella "cazzima" che sta facendo il giro del web applicata al mondo dello sport, si sà, non può arrivare dalla sera alla mattina.
Con Rieti sarà partita vera: perdere vorrebbe dire salutare ogni velleità di salvezza diretta, quando mancano ancora otto giornate.

Articoli Correlati

Viola, squadra in crescita e vittorie al Sant’Ambrogio

Doppia sfida con due avversari dell’ormai imminente campionato: disputa complicata con la Pallacanestro Trapani (73-68 per i reggini), meno probante l’impegno contro il Cuore Basket Napoli dell’ex coach Ponticiello (84-58).

Viola – Aj Pacher: è fatta

Il lungo americano (nella foto) dovrebbe completare il roster neroarancio. Ala grande da 2.08 garantisce medie elevate di punti e rimbalzi. Da oggi la squadra inizia gli allenamenti al Pianeta Viola di Reggio Calabria.

Tags:

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.