8xmille, al via Chiese Aperte a Corigliano-Rossano – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Il progetto è promosso dall’associazione di volontariato “SBC Sibaritide Beni Culturali” e dall’associazione “Insieme per Camminare”

8xmille, al via Chiese Aperte a Corigliano-Rossano

Il progetto è sostenuto dalla Cei con i fondi 8xmille

Davide Imeneo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Al via il progetto promosso dall’Associazione di Volontariato “SBC Sibaritide Beni Culturali” e dall’associazione “Insieme per Camminare”, entrambe promotrici di iniziative culturali e turistiche del territorio. A partire da venerdì 24 luglio e fino a domenica 6 settembre 2020 le Chiese dei centri storici di Corigliano Rossano rimarranno aperte tutti i giorni dalle ore 16:30 alle ore 20:30. Ne danno notizia i due presidenti delle rispettive associazioni, Michele Abastante e Cecilia Perri, che in sinergia hanno reso possibile la riuscita di tale iniziativa garantendo la presenza di volontari formati negli anni e pronti a fornire informazioni utili sul valore artistico delle singole chiese in cui i visitatori effettueranno visita. Il progetto, nel territorio rossanese già al quarto anno di attività, vede coinvolto quest’anno anche il territorio coriglianese con le storiche chiese dei Santi Pietro e Paolo e Santa Maria Maggiore, mentre a Rossano le Chiese che rimarranno aperte sono quelle di San Bernardino, San Marco, San Giovanni di Dio e Panaghia.
Chiese Aperte è un progetto sostenuto dalla CEI con i fondi 8Xmille e l’apertura giornaliera, dalle 16:30 alle 20:30, è resa possibile grazie all’impegno di sette volontari che da anni partecipano agli incontri organizzati al Museo Diocesano e del Codex e che hanno sposato pienamente la causa dell’iniziativa tesa alla conoscenza e valorizzazione dei tesori presenti nel territorio dell’Arcidiocesi di Rossano-Cariati.
Le associazioni sperano di poter ampliare, in futuro, il numero di Chiese aperte nei due centri storici e di coinvolgere sempre più volontari del territorio cittadino.
Si ringraziano i parroci Don Pietro Madeo, Don Gaetano Federico e Don Massimo De Novellis per la disponibilità e la fiducia riposta nel progetto e nei volontari. Per informazioni e contatti si può telefonare ai seguenti recapiti: 0983.525263 | 340.4759406.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.