Avvenire di Calabria

Imbarcazione di Medici senza frontiere, le salme trasferite al cimitero di Armo

A Reggio nave con 239 migranti, a bordo 12 cadaveri

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

É approdata nel porto di Reggio Calabria la nave Bourbon Argos di Medici senza frontiere con a bordo, oltre a 239 migranti, anche i cadaveri di 12 persone raccolti da un gommone al largo delle coste della Libia. Le salme dei migranti sono state sbarcate dalla nave e condotte nell'obitorio dell'ospedale da dove poi saranno trasferite nel cimitero della frazione "Armo". Il gruppo di migranti é composto da 157 uomini, 79 donne e tre minori. Tra loro molti gli ustionati per contatto con idrocarburi. In porto, per coordinare l'attività di accoglienza ed assistenza, si é recato il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, che ha espresso apprezzamento per l'apporto fornito dalle associazioni di volontariato, tra cui Croce rossa e Caritas diocesana, che si sono mobilitate per l'occasione. I migranti saranno distribuiti in varie località italiane secondo il Piano di riparto predisposto dal Ministero dell'Interno.

Articoli Correlati

La dispersione scolastica fa comodo ai clan

La dispersione scolastica è un fenomeno che fa comodo ai clan. La ‘ndrangheta continua ad attingere alle sacche disagiate della popolazione e a quei contesti familiari in cui è diffuso il fenomeno dell’abbandono della scuola.

Cannizzaro sui 45 milioni destinati a Reggio

45 milioni destinati a Reggio. Il deputato reggino Francesco Cannizzaro parla di meriti di Forza Italia. A fargli eco, il collega di partito e capogruppo della commissione bilancio, Roberto Pella.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.