Al via il concorso di idee degli startupper calabresi – avveniredicalabria

avveniredicalabria

L'iniziativa si chiama 'Start Cup Calabria' ed è giunta alla sua decima edizione

Al via il concorso di idee degli startupper calabresi

Si tratta di un business plan competition promossa dalla Regione Calabria

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Parte ufficialmente la decima edizione della "Start Cup Calabria", la "business plan competition" promossa dalla Regione Calabria, attraverso Fincalabra e CalabriaInnova, e da Università della Calabria, Università Magna Graecia di Catanzaro e Università Mediterranea di Reggio.

Si tratta di una selezione di idee d'impresa innovative proposte da studenti, laureati, ricercatori, docenti e neo-imprenditori calabresi: il progetto si inquadra in un più complessivo programma nazionale il cui obiettivo è incentivare la ricerca e l'innovazione e trasformare idee progettuali in imprese vere e proprie. L'avvio di "Start Cup Calabria" è stato suggellato in una conferenza stampa alla quale ha partecipato il governatore, Mario Oliverio: "Fin dall'inizio - ha spiegato il presidente della Regione - abbiamo sostenuto questo progetto, che già da presidente della Provincia avevo attivato con l'Università della Calabria e adesso abbiamo deciso di rafforzarlo su scala regionale, con il coinvolgimento delle università calabresi. È un progetto importante perché offre ai giovani ricercatori e al sistema delle imprese interessanti opportunità attraverso una selezione che stimola all'innovazione". 

"In questi anni sono stati raggiunti risultati significativi - ha proseguito Oliverio - perché la Calabria si è posta nel gruppo di testa nelle Start Cup a livello nazionale e sono stati raggiunti risultati significativi anche sul piano concreto, cioè della traduzione dei progetti in imprese. Questo prova che l'investimento nell'innovazione e' fondamentale, e su questo investimento siamo fortemente impegnati. L'amministrazione regionale sta destinando risorse importanti alla ricerca e all'innovazione, perché crediamo sia una sfida cruciale per il sistema della conoscenza e un driver fondamentale per lo sviluppo del nostro sistema produttivo". 

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.