Avvenire di Calabria

L'Assessore Zimbalatti: «era diventata una vera e propria discarica a cielo aperto»

Al via la rimozione dell’amianto sulla spiaggia di Bocale

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«Era diventata una vera e propria emergenza ambientale la presenza di amianto sulla spiaggia di Bocale. Per questo motivo abbiamo lavorato per mettere in sicurezza la zona rimuovendo il materiale presente secondo le normative vigenti». È quanto dichiarato dall’assessore all’Ambiente Antonino Zimbalatti dopo l’avvio dei lavori di rimozione dell’amianto dalla spiaggia di Bocale. «La spiaggia di Bocale era diventata una vera e propria discarica a cielo aperto, - ha proseguito l’assessore - l’intervento si è reso necessario per l’incolumità della salute delle famiglie della zona, ma anche per i reggini che frequentano la spiaggia». «Su input del Sindaco Giuseppe Falcomatà stiamo lavorando ad una mappatura della città, dalla periferia Sud alla periferia Nord, per individuare le zone e gli edifici che ancora hanno eternit o amianto. Continueremo a lavorare per garantire il massimo rispetto delle regole e soprattutto per tutelare la salute dei concittadini, come una buona Amministrazione deve fare. Adesso i nostri concittadini ed i bambini potranno andare in spiaggia in tutta tranquillità» ha concluso l’assessore Zimbalatti.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.