Clima, al via il concorso fotografico «Uno scatto per la natura» – avveniredicalabria

avveniredicalabria

L’iniziativa è promossa dal ministero della Transizione ecologica e da Afni (Associazione fotografi naturalisti italiani)

Clima, al via il concorso fotografico «Uno scatto per la natura»

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Al via domani, 5 marzo, il concorso fotografico “Uno scatto per la natura”, che invita giovani fotografi a raccontare l’ambiente con un proprio scatto originale. Obiettivo dell’iniziativa è “sensibilizzare gli under30 sui temi della Natura e raccontare un patrimonio naturale, quello italiano, unico al mondo per biodiversità”.

Il concorso rientra nelle iniziative in vista della Pre-Cop26 e della Youth for Climate (dal 28 settembre al 2 ottobre 2021, a Milano), quando circa 400 giovani provenienti da tutto il mondo saranno protagonisti di una fase negoziale sugli strumenti di lotta ai cambiamenti climatici.
L’iniziativa è promossa dal ministero della Transizione ecologica e da Afni (Associazione fotografi naturalisti italiani).

I partecipanti dovranno caricare sul sito https://unoscattoperlanatura.it/ i propri scatti. Il concorso è articolato in sette sezioni: paesaggio, mammiferi, uccelli, anfibi e rettili, altri animali, piante e funghi, uomo e natura. I partecipanti verranno divisi in due categorie: dai 12 ai 17 anni e dai 18 ai 30 anni. Per ogni categoria di entrambe le fasce di età ci saranno un vincitore e 4 fotografi segnalati dalla giuria, composta da naturalisti e fotografi: Marco Colombo, Elisa Confortini, Isabella Tabacchi, Stefano Unterthiner.

Tutti gli autori vincitori e segnalati, riceveranno il libro del concorso che raccoglie tutte le foto premiate e l’abbonamento alla rivista Asferico, la rivista ufficiale dell’Afni.

G.A. (Agensir)

Articoli Correlati

75 milioni di euro per i siti Unesco d’interesse naturalistico

Li prevede il programma di interventi del ministero dell’Ambiente nel piano di lotta ai cambiamenti climatici per il triennio 2021-23. Destinatari del fondo i Comuni, sentiti gli enti gestori dei siti ed elementi Unesco e le autorità di salvaguardia di competenza

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.