Avvenire di Calabria

''Ri-Costruttori di Pace in piedi ! Osiamo il coraggio dei Sogni insieme'' si è chiuso quest’anno al Teatro greco del Parco della Mondialità

Concorso Missio Ragazzi, conclusa l’edizione 2019

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Sogno che un giorno ogni nazione comprenda che tutti gli uomini son creati uguali, che l’odio e l’oppressione siano trasformati in giustizia e libertà, …che nessun uomo sia giudicato dal colore della pelle, ma per la sua personalità. Sogno l’amore che vince la paura, una paura che genera la guerra: le armi sono false soluzioni, la terra promessa è nella Pace” (M.L.King, “I Have a dream”,1963).

Il Concorso MISSIO RAGAZZI 2018-19 “Ri-Costruttori di Pace in piedi ! Osiamo il coraggio dei Sogni insieme”  si è chiuso quest’anno con le parole di M.L.King pronunciate nel Teatro greco del Parco della Mondialità il 15 maggio in una fortunata giornata di sole, tra le tante grigie a causa dei cambiamenti climatici, in presenza di una rappresentanza di otto scuole, tra primarie, secondarie di primo e  secondo grado.

Organizzato nel mese di novembre dal Centro Missionario,  Diocesi  di Reggio Calabria- Bova, Direttore Yves Pascal Nyemb, ideato e curato dalla Delegata Diocesana D.ssa Cinzia Sgreccia, è rivolto alle scuole, e ha come obiettivo la formazione e la solidarietà. Il percorso ha previsto diverse tappe: la formazione, approfondendo i documenti di Papa Francesco relativi all’economia integrale e il messaggio della Custodia del Creato trattati in maniera trasversale; la consegna di una scheda interconfessionale che ha approfondito il termine ‘amicizia’ presente nelle religioni e ha favorito la partecipazione degli  studenti di confessione ‘altra’; l’adozione opzionale di un progetto nei Sud del mondo, quest’anno “Una casa per Ajok”  I  anno, in  favore della missione in Uganda della coppia Prof.ssa Nunzia Cocuzza e il Pediatra Tito Squillaci; la realizzazione di un elaborato finale  e la partecipazione alla Giornata conclusiva Evento.

Si ringraziano le scuole che hanno colto l’importanza dell’approfondimento di determinate tematiche: il Campus San Vincenzo de Paoli,  gli istituti comprensivi Cassiodoro Don Bosco, Catanoso De Gasperi, De Amicis-Bolani con plesso Frangipane, Nosside- Pythagoras, , D. Vitrioli - P. Di Piemonte; ITE Piria-Ferraris-Da Empoli e il  Liceo Scientifico A. Volta.

I missionari coinvolti: p. Vincenzo Toscano, s.j.,  p. Vincenzo Troletti, missionario monfortano, i coniugi Nunzia e Tito Squillaci; la Commissione interna e le Associazioni grazie alle quali si è potuto collaborare insieme nell’organizzazione della Giornata finale Evento: in particolare Antonio Arrigo, Tecnico del Suono, PGS Gallico, Associazione Lelefante, Resp.li  D.sse Francesca  e Catia Megale, Azione Cattolica, Resp.le D.ssa Titti Falcone con la sua equipe, il gruppo GAS “Felce e Mirtillo”, D.ssa Rosalba Marotta, il MOCI RC, Resp. Prof. Santo Caserta con i giovani del Servizio Civile e la D.ssa Anna Crucitti , l’Assoc. “Abakhi”, Resp. Alessandro Cartisano per la partecipazione degli ospiti d’Onore alla Giornata di chiusura del Concorso: due giovani testimoni che hanno raccontato il loro viaggio di Speranza dalla Guinea e dall’Egitto verso l’Italia, terra promessa per vivere in Pace. La cantante mezzo Soprano Iside Gurnari, con il brano “Nella Fantasia” di E. Morricone, a cura dalla Prof. ssa Anna Gitto,  Docente di Poesia per Musica e Drammaturgia musicale,  Il Piccolo Coro De Amicis, “Una Stella a Betlemme”, a cura del Maestro Fabio Miggiano, Primo Premio 2018 Coro di Napoli al Teatro S. Carlo di Napoli;  gli studenti delle classi 3B e 3 C dell’i.c. D. Vitrioli-P. Di Piemonte che hanno realizzato la emozionante coreografia “Dalla Creazione alla Distruzione” a cura delle  Prof.sse Maria Amodeo e Anna De Lorenzo. La Giornata è stata impreziosita dalla presenza del Dott. Hamid Tanan, Resp. del Centro Culturale Islamico di Reggio Calabria At Rahma e del Gent.mo Imam Hamid Allah Alì presente con lui per l’occasione. Il Dott. Hamid Tanan ha spiegato i contenuti della Sura XLIX “Al Hurjurat” ‘Le Stanze intime’ sull’importanza della  concordia e della pace.  Il Vescovo, S.E. Giuseppe Fiorini Morosini,  ha richiamato i simboli interculturali del parco della Mondialità per ricordare  che è bello essere diversi e insieme nel rispetto reciproco delle diverse fedi. La Sura XLIX cantata dall’Imam e il Padre nostro Baba Yetu in lingua Swahili hanno concluso la giornata restituendo pace ed entusiasmo ai presenti.

La premiazione degli elaborati, realizzati a piccoli gruppi, ha previsto uno stile plurale in un ‘ottica di inclusione, controcorrente rispetto all’individualismo dilagante di questa epoca ed è stata realizzata a due livelli: la Commissione tecnica, composta da missionari e laici, ha valutato e premiato gli elaborati a livello tecnico con  una medaglia sportiva o un fiocco rosso apposto sui medesimi e   tutti esposti nella Galleria dei Giovani Artisti per costruire insieme la Pace.  La Giuria  popolare, formata da tutti gli studenti presenti alla Giornata finale,  ha votato,con  entusiasmo, i primi tre elaborati preferiti (sulla pagina f c del Centro Missionario Diocesano di RC l’elenco dettagliato degli elaborati premiati).

Premiati con medaglia i seguenti:

Il Pianeta da salvare e Save the earth, Campus San Vincenzo de Paoli, Pace e  Costruttori di Pace in piedi!, Cassiodoro don Bosco, MISSIO Il coraggio dei sogni, Catanoso De Gasperi,  L’ABC della Missione, Il tempo del cuore, Piccolo coro De Amicis, Una Stella a Betlemme, De Amicis Bolani , oltre a  Diritto del pl. Frangipane, Uno per tutti tutti per uno, pl. Nosside, Nosside-Pythagoras, Dalla creazione alla distruzione, Vitrioli P. Di Piemonte, Istruzioni di qualità, Sanità Salute Benessere e Considero Valore, Liceo Scientifico A. Volta.

La Giuria Popolare degli studenti ha votato il n.20, Salviamo il pianeta (e la balena), cl. 5 D, De Amicis Bolani, n.66, Dalla  Creazione alla Distruzione,  cl. 3B e 3C, D.Vitrioli P. Piemonte, n.14 Il perdono è il primo mattone, cl. 5C, De Amicis Bolani.  

Articoli Correlati

Padre Mundjo Benoit riceve la cittadinanza onoraria di San Roberto

Si è spento padre Mundjo Benoit, domani le esequie a San Roberto

Il sacerdote Wilondja Mundjo Benoit, di origini congolesi, ha concluso ieri la sua vita terrena. Era il pastore della comunità di San Roberto (Reggio Calabria) dal 2002. Prima era stato vicario parrocchiale nella parrocchia San Pio X al Santuario di Modena. Si è sempre distinto per i suoi tratti umani e per la sua grande bontà. Era anche punto di riferimento per la comunità congolese a Reggio Calabria.

Scilla e la devozione per San Rocco

La Chiesa celebra oggi San Rocco, tra i santi più illustri del secolo XIV e uno dei più cari a tutta la cristianità. Da quasi sei secoli, la comunità di Scilla, rinnova il suo legame con il Santo Patrono.

Oggi è la festa dell’Assunta: ecco cosa si celebra

Ferragosto, apice dell’estate, è in realtà una solennità molto sentita dai cristiani. Si tratta di una fra le più antiche feste mariane. La Vergine Assunta, recita il Messale romano, è primizia della Chiesa celeste