Avvenire di Calabria

Consegnati i premi culturali "Trapezomata 2019"

Il riconoscimento è conferito a personalità calabresi che si sono particolarmente distinte nei vari settori del sociale

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si è svolta nei giorni scorsi, presso il Cine-Teatro “Metropolitano” di Reggio Calabria, la 19^ edizione del Premio Culturale “Trapezomata”.

Il premio viene denominato Trapezomata, che dal greco significa “tavolato”, in omaggio a Santa Maria Assunta di Trapezomata, che si venerava nell’antica abbazia brasiliana del IX secolo, i cui ruderi ricadono sul territorio di Armo nel comune di Reggio Calabria. E’ un invito a riscoprire le nostre radici culturali per meglio costruire la nostra identità nel presente.

La consegna dei Premi, è stata conferita a personalità calabresi che si sono particolarmente distinte nei vari settori del sociale, al punto da essere per le nuove generazioni veri e propri esempi concreti di autentica capacità ed operosità, con l’orgoglio di voler mantenere visibile la loro appartenenza a quella grande miniera di intelligenza, sensibilità e generosità rappresentata dai calabresi. 

I premi 2019 sono stati conferiti a Demetrio Martino, Prefetto di Matera; Carmelo Malacrino, Direttore Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria; Giuseppe Foti, Direttore Sanitario del Grande Ospedale Metropolitano “B.-M.-M.” di Reggio Calabria; Domenico Nicolò, Docente di Economia Aziendale dell’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria; Armando Curatola, Docente di Psicologia dell’Università di Messina; Monsignor Sebastiano Plutino; Anna Cama, Dirigente Scolastico; Bruno Tirotta, Docente di musica lirica; Renato Funaro, impresario; Giuseppe Crucitti, ideatore del progetto “U STEGG”; Cosimo Papandrea, artista e compositore musicale; Carere, artista folk calabrese.

 Una serata, egregiamente condotta dai presentatori Eugenia Galimi e Consolato Malara, caratterizzata non solo all’insegna della cultura ma arricchita dalla presenza di artisti dello spettacolo come le coppie di ballerini Paolo Martino-Nina Manglaviti e Filippo Campolo-Angela Calabrò; i ballerini della scuola A.S.D. “Pretty Woman” di Reggio Calabria; i ballerini Ilenia Cartisano e Antonino Nania; dal gruppo folk “Gli agatini”; dalle cantanti Claudia Pratticò Ambra Ielo, IL “Duo dello Stretto” Cetty Licadro e Giovanni Tedesco dal cantante Vincenzo Fazari.

Articoli Correlati

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.