Avvenire di Calabria

I dati ufficiali sono stati trasmessi dalla Prefettura agli organi di informazione

Covid-19. False autocertificazioni, 70 deferiti a Reggio Calabria

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Fioccano i controlli in Città per monitorare il rispetto delle misure previste dagli ultimi Decreti d’urgenza siglati dal Premier Conte per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Sono 70 le persone deferite per inosservanza dei Dpcm dell'8 e 9 marzo 2020; mentre per un esercizio commerciale è stata proposta la chiusura delle attività.

Il personale delle forze dell'Ordine è sato impiegato presso i principali snodi della rete di comunicazione - fanno sapere dalla Prefettura - quali stazioni ferroviarie, aeroporto, porto, stazioni di bus, autostrade: in totale sono state controllate un centinaio di persone. 

Inoltre, specifica la nota stampa diffusa dall'Ufficio territoriale del Governo di Reggio Calabria - cinquecento sono stati i controlli presso gli esercizi pubblici, nonché nei centri abitati: a tutti sono stati richiesti gli appositi moduli con le autocertificazioni giustificative degli spostamenti successivamente riscontrate circa la veridicità del contenuto dichiarato dai cittadini.

 

Articoli Correlati