Avvenire di Calabria

Lotta al Coronavirus: la Mediterranea mette a disposizione menti e laboratori con contributi locali

Covid, l’impegno accademico per fronteggiare l’emergenza

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Francesco Mauriello* - In questi ultimi mesi, Il Dipartimento di Ingegneria Civile, dell’Energia, dell’Ambiente e dei Materiali (DICEAM) dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria ha messo a disposizione le proprie competenze tecnico-scientifiche ed i laboratori dipartimentali per la predisposizione di presidi necessari a fronteggiare l’emergenza COVID-19 in collaborazione con ospedali, protezione civile, forze dell’ordine, aziende, spin-off, centri di ricerca ed enti pubblici.

I laboratori di Chimica e di Materiali per la Sostenibilità Ambientale ed Energetica hanno preparato oltre 10.000 litri di igienizzante per mani e 20.000 litri di disinfettante per ambienti. I ricercatori DICEAM, sulla base delle indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’Istituto Superiore di Sanità, hanno predisposto una nuova formulazione 100% sostenibile.

In riferimento al detergente mani a base idroalcolica dell’OMS (8,3 litri di etanolo al 96%, 420 millilitri di acqua ossigenata al 3% e 145 millilitri di glicerolo al 98%, portando poi la soluzione risultante al volume di 10 litri con acqua distillata) è stato deciso di aggiungere un tocco tipicamente mediterraneo (100 millilitri di una soluzione alcolica a base di olii essenziali a base di agrumi) che, oltre a garantire un prodotto profumato garantisce ulteriori proprietà antisettiche.

Alcune aziende del territorio sono state parte attiva di questa operazione: la ditta Capua 1880 s.r.l., ad esempio, ha donato l’etanolo e l’essenza agrumi mentre la ditta Novamedical s.r.l. ha provveduto all’approvvigionamento di materiale chimico e da laboratorio a prezzo di costo. Tutto il materiale prodotto è stato distribuito gratuitamente a tutti gli enti locali e le associazioni di volontariato che ne hanno fatto richiesta.
*responsabile laboratorio di chimica del Diceam

Articoli Correlati