Avvenire di Calabria

La preoccupazione e l'auspicio del presidente dei vescovi italiani rispetto all'attuale situazione politica

Crisi di Governo, Zuppi (Cei): «La politica persegua la via della responsabilità»

Il cardinale: «Guardiamo con grande attenzionale agli sviluppi dell'attuale fase politica, anche alla luce del clima di instabilità internazionale»

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Gli ultimi sviluppi politici che lasciano prefigurare una crisi di governo irreversibile, preoccupano la Chiesa italiana, anche alla luce del clima di instabilità che si respira a livello internazionale: il presidente Cei, cardinale Zuppi, auspica tuttavia uno scatto di responsabilità.

«Guardiamo con grande preoccupazione alla situazione politica che si sta determinando e che rischia di sovrapporsi ad una fase di crisi più generale che sta già incidendo in modo pesante sulla vita delle persone e delle famiglie». Lo dichiara il cardinale Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e Presidente della Cei, commentando gli ultimi sviluppi politici che hanno portato alla crisi di governo.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


«La guerra in Ucraina e le sue temibili conseguenze; l’inflazione a livelli eccezionali che richiede continuità e tempestività di interventi urgenti; le pandemie che non smettono di colpire; il lavoro mortificato dalla precarietà e dalla generale incertezza sono elementi che impongono chiarezza di decisioni e una forte concertazione con le parti sociali e con l’Europa».

Crisi di Governo, l'auspicio del cardinale Zuppi

Il presidente della Cei Zuppi auspica, tuttavia, il ricorso al confronto dialettico e responsabile da parte delle forze politiche. «Il confronto dialettico e il pluralismo – ricorda il cardinale – sono una ricchezza irrinunciabile della democrazia ancora di più in vista delle prossime naturali scadenze elettorali, ma in un momento come questo conviene avvenga nel massimo della convergenza e della stabilità per terminare l’avvio di interventi decisivi sui quali da mesi si sta discutendo e che condizioneranno i prossimi anni».


PUÒ INTERESSARTI ANCHE: Cimitero dei migranti di Armo, Zuppi (Cei): «Gesto di tanta umanità»


Da qui l'augurio del presidente della Cei, cardinale Matteo Zuppi, «che vi sia uno scatto di responsabilità in nome dell’interesse generale del Paese che deve prevalere sulle pur legittime posizioni di parte per identificare quello che è necessario e possibile per il bene di tutti».

Articoli Correlati

50 anni fa a Riace il ritrovamento dei Bronzi

Era il 16 agosto del 1972 quando al largo delle coste di Riace, in Calabria, dopo una segnalazione del sub Stefano Mariottini, i carabinieri riportavano alla luce due statue uniche al mondo, i Bronzi di Riace.

Scilla e la devozione per San Rocco

La Chiesa celebra oggi San Rocco, tra i santi più illustri del secolo XIV e uno dei più cari a tutta la cristianità. Da quasi sei secoli, la comunità di Scilla, rinnova il suo legame con il Santo Patrono.