avveniredicalabria

Monsignor Jean Damascene Bimenyama è tornato alla casa del Padre, lo scorso 11 marzo

È morto il vescovo della diocesi di Cyangugu gemellata con Reggio

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È tornato alla casa del Padre, lo scorso 11 marzo, monsignor Jean Damascene Bimenyama, vescovo della diocesi di Cyangugu in Rwanda gemellata con l'arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova dal 1993. Monsignor Damascene, 65 anni, era stato nominato vescovo di Cyangugu nel 1997 e ha portato avanti il suo magistero pastorale sino alla morte. Il territorio diocesano di Cyangugu conta 361mila battezzati, circa il 50% degli abitanti totali, ed è nella provincia occidentale del paese. La diocesi africana fu eretta, nel 1981, da papa Giovanni Paolo II. Monsignor Damascene succede all'arcivescovo Ntihinyurwa che avviò il gemellaggio con la chiesa di fondazione paolina del Mediterraneo poi portato avanti con sincera fraternità negli ultimi 25 anni assieme ai vescovi Mondello e Morosini. Nelle sue visite a Reggio (l'ultima dal 22 al 24 gennaio 2017) ha incontrato le parrocchie impegnate nel gemellaggio: Itria , Soccorso, San Giorgio, Candelora, Modena.

Articoli Correlati

Monsignor Mondello festeggia ottantatré primavere

L’arcivescovo emerito di Reggio Calabria – Bova è nato il 21 ottobre 1937. Messinese di nascita, città in cui ha mosso i primi passi da sacerdote e vescovo, ma vive, ormai, sulla sponda calabrese dello Stretto da trent’anni: il suo arrivo nel 1990.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.