Avvenire di Calabria

Emergenza abitativa: Genova, Crédit Agricole sostiene la Caritas diocesana con un contributo di 30mila euro

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Caritas diocesana di Genova e Crédit Agricole Italia insieme per contrastare l’emergenza abitativa. L’istituto bancario ha infatti consegnato alla Caritas genovese un contributo di complessivi 30mila euro per aiutare le persone che rischiano di perdere la propria abitazione. La consegna è avvenuta in un incontro che si è svolto nel salone dell’episcopio della curia arcivescovile di Genova, tra Giuseppe Armas, direttore della Caritas diocesana, e Stefania Contestabile, responsabile della Direzione regionale Liguria di Crédit Agricole Italia, alla presenza dell’arcivescovo di Genova, mons. Marco Tasca. Come spiegano dalla Caritas di Genova, si tratta di “un sostegno concreto per contrastare l’emergenza abitativa sul territorio”, un problema particolarmente sentito negli ultimi anni nel capoluogo ligure. “Solo pochi giorni fa, nel discorso alla città per la solennità di San Giovanni Battista – ha commentato l’arcivescovo – ho voluto ricordare la gravità di questo problema che spesso si lega alla precarietà lavorativa. I Centri di ascolto vicariali e la nostra Caritas ci restituiscono puntualmente la realtà di tante famiglie che, con le entrate ordinarie, non riescono a far fronte all’affitto, all’amministrazione o alle utenze e chiedono di essere aiutate a non dover lasciare la propria abitazione”. Infatti, ha spiegato il direttore di Caritas Genova, “è sufficiente anche solo la riduzione del reddito, spesso unica fonte di sostentamento, per compromettere il regolare pagamento del canone“ al punto che, “per alcune famiglie, anche con figli e spesso senza reti di parentela solide, lo sfratto significa la strada”. Da parte sua, Stefania Contestabile ha sottolineato che “le azioni messe in campo per arginare le emergenze sociali sono fondamentali per promuovere l’inclusione delle persone e delle famiglie e per garantire condizioni di vita dignitose e coesione sociale”.

Fonte: Agensir

Articoli Correlati

Tags: