Avvenire di Calabria

Nel weekend del 17 e 18 settembre, Reggio Calabria ospiterà la Giornata nazionale per la Custodia del Creato

Giornata nazionale del Creato a Reggio Calabria, ecco il programma

Promossa da due uffici della Conferenza episcopale italiana col supporto dell’arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova

di Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nel weekend del 17 e 18 settembre, Reggio Calabria ospiterà la Giornata nazionale per la Custodia del Creato promossa dall’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della Conferenza episcopale italiana e dall’Ufficio nazionale per i Problemi sociali e i lavoro della Cei col supporto dell’arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova.

Il programma del Giornata del Creato a Reggio Calabria

L’arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova ospiterà la 17esima Giornata nazionale per la Custodia del Creato. L’appuntamento è fissato per il 17 e 18 settembre. Il primo momento previsto dal programma condiviso dall’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della Conferenza episcopale italiana (Cei) e dall’Ufficio nazionale per i Problemi sociali e i lavoro della Cei col supporto dell’arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova si terrà alle 9 di sabato 17 settembre presso l’Aula magna “Antonio Quistelli” dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria.


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


L’apertura dei lavori sarà a cura di Giuseppe Zimbalatti, magnifico rettore dell’Università reggina con l’indirizzo di benvenuto. A seguire saranno proiettate le esperienze diocesane in preparazione alla Giornata.

Successivamente si terranno i saluti istituzionali di Luciano Arillotta, direttore dell’Ufficio diocesano per i Problemi sociali e il Lavoro di Reggio Calabria a cui seguirà l’introduzione di don Giuliano Savina, direttore dell’Ufficio nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della Cei. Gli interventi centrali saranno a cura della pastora Lidia Maggi della Chiesa Battista che relazionerà su “Una Umanità nuova per una Nuova Ecologia Integrale”; di Francesca Falcone, docente dell’Unical di Cosenza su “Genius Loci e Comunità. Le Crisi Globali si ricompongono nel Locale” e di Gino Mazzoli, docente dell’Università Cattolica di Milano su “Processi Partecipativi e Azioni di Rigenerazione e Cura del Creato”.

L’incontro sarà moderato da Giuliano Belloni, editorialista del Corriere della Sera. Le conclusioni saranno affidate a monsignor Fortunato Morrone, arcivescovo metropolita dell’arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova e presidente della Conferenza episcopale calabra.

Nel pomeriggio del 17 settembre, alle 19, si terrà la Passeggiata “Laudato Si’” sul Lungomare Italo Falcomatà in cui si alterneranno momenti di confronto e laboratori di idee col seguente programma: alle 19.30 col pastore Nunzio Lojudice (Chiesa Battista), alle 20 con Rossella Pandolfino (Movimento Laudato Si’ Reggio Calabria), alle 20.30 papas Daniele Castrizio (Chiesa Ortodossa), alle 21 a cura della Comunità musulmana, alle 21.30 le conclusioni con don Giuliano Savina. Successivamente si terrà un momento convivale con Festa dei Popoli Fratelli, Gioventù francescana di Reggio Calabria e Consulta diocesana per il Sociale.


PER APPROFONDIRE: La parrocchia di San Teodoro di Bova ha promosso una Giornata del Creato


Infine, domenica 18 settembre, alle 11, sarà trasmessa su Rai Uno la santa messa in diretta dalla Basilica Cattedrale di Reggio Calabria. La celebrazione eucaristica sarà presieduta dall’arcivescovo metropolita di Reggio Calabria - Bova e presidente della Conferenza episcopale calabra, monsignor Fortunato Morrone. La regia della diretta sarà curata da Simone Chiappetta assistito da Giulio Marcone e il commento di Orazio Coclite. Il collegamento è previsto dalle 10.55 con una breve presentazione della città che anticiperà la trasmissione della celebrazione. La messa su Rai Uno è il programma più seguito della domenica mattina ormai da più di 60 anni. Potrà essere seguita da tutto il mondo attraverso il canale Rai Italia e l’App RaiPlay.

Articoli Correlati

cantiere sinodale reggio bova

Reggio-Bova, il “cantiere” sinodale riparte dall’esempio di Betania

«Nessuno si salva da solo», la due giorni vissuta al Soccorso restituisce argomenti per il laicato reggino. La riflessione del Segretario Consulta diocesana per le Aggregazioni Laicali sull’inizio del nuovo anno pastorale: «Gettare la maschera di discussioni e scetticismi che ci fanno camminare col freno a mano tirato».