Il Museo diocesano aderisce alle Giornate nazionali dell’Amei – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Il 20 ottobre ingresso e visita guidata gratuiti saranno offerti in cambio di prodotti per l’infanzia da donare all’Emporio della solidarietà

Il Museo diocesano aderisce alle Giornate nazionali dell’Amei

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

In occasione della sesta edizione delle Giornate nazionali dei musei ecclesiastici promosse da AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) il 21 e il 22 ottobre i musei soci di tutta la Penisola organizzano “aperture straordinarie” per accogliere i propri visitatori ispirandosi allo slogan “Se scambio cambio”. Scambiare significa stabilire una relazione: si offre qualcosa che ci appartiene dichiarando la propria disponibilità a barattarlo con ciò che qualcun altro possiede.

I musei ecclesiastici hanno estremo bisogno di aprire le proprie porte a chi non li conosce o a chi, in base ad un assurdo pregiudizio, li confonde con sacrestie o aule di teologia; allo stesso tempo, hanno bisogno di uscire dai propri spazi per dialogare con altre realtà, sperimentando nuove forme di interazione. 

Il Museo diocesano di Reggio Calabria aderisce alle Giornate nazionali coinvolgendo nello “scambio” il pubblico: sabato 20 ottobre dalle 9 alle 13 ingresso e visita guidata gratuiti saranno offerti in cambio di prodotti per l’infanzia da donare all’Emporio della solidarietà "Genezareth un RIPARO per la crisi".

L’Emporio della solidarietà è una preziosa realtà diocesana promossa da Caritas, Centro di ascolto, Associazione “Piccola Opera Papa Giovanni” e dalle parrocchie di Sant’Agostino, San Paolo alla Rotonda e San Nicola di Bari di Riparo-Cannavò.

L’iniziativa del Museo diocesano intende sottolineare come compito di un museo sia anche cogliere i bisogni non solo culturali, ma anche sociali della propria comunità, favorendo, proprio grazie all’arte, la costruzione di una società coesa e responsabile: nel 2018 si è scelto di farlo promuovendo la conoscenza dell’Emporio della solidarietà i cui volontari saranno presenti in Museo.

Sarà una preziosa occasione per conoscere le nuove recenti acquisizioni alle collezioni museali e visitare il cantiere di restauro della “Nuvola” di Camerino, macchina processionale in argento proveniente dalle Marche, il cui restauro è in corso in queste settimane.

Articoli Correlati

Reggio, al museo diocesano si educa alla bellezza

Gli studenti dei corsi tirocinio Irc e Laboratorio Progetto Educativo dell’Istituto superiore di scienze religiose (Issr) reggino in visita virtuale. L’incontro è stato tenuto dalla dottoressa Lucia Lojacono.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.