Il Papa a Dublino, il comandante dell’Airbus sarà il reggino Neri – avveniredicalabria

avveniredicalabria

Il volo Alitalia condurrà il Pontefice a Dublino per il Viaggio Apostolico

Il Papa a Dublino, il comandante dell’Airbus sarà il reggino Neri

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Papa Francesco decollerà dall'aeroporto di Roma Fiumicino domani mattina alle ore 8.15 con il volo Alitalia AZ 4000 diretto a Dublino per il Viaggio Apostolico di Sua Santità in Irlanda, in occasione del IX Incontro Mondiale delle Famiglie. L'atterraggio è previsto all'aeroporto di Dublino alle ore 10.30 locali. Il volo sarà effettuato con un Airbus A320, intitolato ad ''Aldo Palazzeschi''. Ad accompagnare Papa Francesco, un equipaggio formato da tre piloti e sei assistenti di volo. Il supervisore delle attività di bordo sarà il comandante Alberto Colautti, capo dei piloti Airbus, 56 anni, friulano, ex elicotterista della Marina Militare, esperto in resilienza e processi cognitivi. Insieme a lui il comandante Tommaso Neri, 57 anni, originario di Reggio Calabria, 16.000 ore di volo, ex pilota dell'Aeronautica Militare, coniugato, un figlio. E il primo ufficiale Fabio Masini, 49 anni, nato a Varese, oltre 15.000 ore di volo, sposato, due figlie. Con Papa Francesco, oltre alla delegazione pontificia, viaggeranno i rappresentanti della stampa italiana e internazionale. Presente a bordo anche il team Alitalia dedicato ai voli speciali. Dal 1964, in occasione del viaggio in Terra Santa di Paolo VI, Alitalia è la compagnia di riferimento della Santa Sede per i Viaggi Apostolici all'estero. Quello per Dublino sarà il 170° volo papale effettuato da Alitalia.

Articoli Correlati

Udienza Papa: «Non c’è contrapposizione tra contemplazione e azione»

“Chi vive in una grande città rischia di perdere la capacità di contemplare”, così il Santo Padre durante nella catechesi di oggi, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca privata del Palazzo apostolico. “La dimensione contemplativa dell’essere umano – che non è ancora la preghiera contemplativa – è un po’ come il sale della vita”, ha esordito Francesco.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.