avveniredicalabria

La manifestazione targata Destinazione Sila e dedicata al turismo montano sostenibile, in programma dal 14 al 19 dicembre 2020

Il Parco della Sila protagonista dell’edizione digitale di ITMS

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È tra i protagonisti di ITMS (Incontri Turismo Montano Sostenibile) il Parco Nazionale della Sila, che, tra l’altro, risulta anche Ente patrocinante della seconda edizione dell’evento, organizzato da Destinazione Sila e interamente dedicato alle diverse forme di turismo montano.

Da lunedì 14 a sabato 19 dicembre 2020 - attraverso modalità online e, pertanto, in diretta dalla pagina Facebook ufficiale dell’evento -, sono in programma incontri e workshop formativi alla presenza di esperti, professionisti del settore, docenti, istituzioni e operatori turistici, i quali, sinergicamente, discuteranno di destinazioni sostenibili slow, comunicazione digitale e nuove frontiere turistiche post Coronavirus.

In particolare, l’intervento del presidente dell’Ente Parco Nazionale della Sila Francesco Curcio è previsto per lunedì 14 dicembre, in diretta alle ore 17.30 anche su Esperia Tv (canale 18 del digitale terrestre), per parlare di Destinazioni turistiche: nuove frontiere, insieme ad ulteriori relatori, tra cui, oltre a diversi sindaci del territorio, l’assessore al turismo della Regione Calabria Fausto Orsomarso e l’esperto di Destination Management Antonio Pezzano.
Al centro, invece, della seconda giornata d’incontri – quella, appunto, di martedì 15 dicembre, fissata sempre alle ore 17.30 – c’è la Carta Europea del Turismo Sostenibile (Cets), il prestigioso riconoscimento conferito al Parco Nazionale della Sila, grazie alle buone pratiche, nel tempo, poste in essere e implementate, all’insegna, naturalmente, della sostenibilità ambientale.

Nei giorni successivi, inoltre, il cartellone di ITMS 2020 predispone ulteriori incontri, tutti dedicati alla comunicazione digitale, nonché alla formazione e all’aggiornamento tramite appositi webinar, riguardanti, rispettivamente, il Revenue Management e la digitalizzazione delle imprese.
La giornata conclusiva della manifestazione online di sabato 19 dicembre è, infine, destinata a presentare i principali eventi in programma per il 2021 sull’altopiano silano.

Ufficio stampa Ente Parco Nazionale della Sila                                                                                                                                   

Articoli Correlati

Il patrimonio ecclesiastico abbandonato dallo Stato

Siamo andati a Scilla, perla della Costa Viola per tastare il polso del turismo religioso nell’area dello Stretto. Il parroco, don Francesco Cuzzocrea, ci ha risposto spiegando come stanno andando le cose.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.