Avvenire di Calabria

Nei giorni scorsi il sindaco di Reggio Calabria aveva fatto un apposita richiesta al Governo

Incendi in Calabria, Falcomatà: «Dal Consiglio dei ministri arriva l’attesa notizia»

di Redazione web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Incendi in Calabria, dal Consiglio dei ministri arriva l'attesa notizia. Ad annunciarla è il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà. «Ieri sera il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo stato d'emergenza per il nostro territorio. Dopo il nostro appello, la vicinanza del premier Draghi e la visita del Capo della Protezione Civile Curcio, le nostre richieste sono state ascoltate».


Non perdere i nostri aggiornamenti, segui il nostro canale Telegram: VAI AL CANALE


Durante l'emergenza incendi in Calabria il sindaco aveva rivolto un appello al presidente del consiglio Mario Draghi. Il premier aveva prontamente risposto dichiarando la piena disponibilità da parte del Governo a sostenere i territori colpiti dai roghi. Nei giorni scorsi il sindaco aveva anche consegnato al Capo della Protezione Civile e al Ministro per le politiche agricole e forestali un dettagliato documento sugli incendi in Calabria con le richieste di risarcimento economico ed ambientale nei confronti delle comunità messe in ginocchio a causa dei roghi.

Richieste prontamente ascoltate dal Governo che ieri sera ha deliberato lo stato d'emergenza. Il Consiglio dei ministri ha messo a disposizione le prime risorse. La Protezione Civile si occuperà, invece, di attuare il piano richiesto per la messa in sicurezza delle aree in Calabria distrutte dagli incendi.

Incendi in Calabria, Falcomatà: «Chi è responsabile paghi»

«Chi ha determinato questo disastro dovrà risponderne», ha aggiunto il sindaco a proposito degli incendi appiccati in Calabria. Intanto, però, «abbiamo già ottenuto importanti risorse per risarcire tutte le imprese e le comunità che hanno subito danni ingentissimi». Ora bisognerà mettersi subito al lavoro per il piano straordinario di messa in sicurezza del territorio. Ma anche per il rimboschimento di tutte le aree reggine e calabresi colpite dagli incendi.


PER APPROFONDIRE: Incendi, Falcomatà “rimprovera” il ministro


«Quello che vogliamo - conclude Falcomatà - è un risarcimento ambientale del territorio. I paesaggi anneriti visti nelle zone colpite dagli incendi, infatti, sono un colpo al cuore per chi ama questa terra di Calabria. Le nostre colline e le nostre montagne devono risorgere».

Articoli Correlati

Un piccolo gesto può regalare un sorriso

Si chiama “Dacci un taglio e regala un sorriso” l’iniziativa che intende promuovere una raccolta di capelli per realizzare parrucche da donare ai pazienti oncologici sottoposti a terapie.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.