Avvenire di Calabria

I carabinieri chiudono l'indagine sugli assassini del venticinquenne di Monasterace

La verità sull’omicidio Ronzello: due fratelli in manette

Redazione Web

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A Monasterace e Reggio Calabria, i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, in esecuzione dell'ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere, emessa ieri dal G.I.P. presso il Tribunale di Locri su richiesta di quella Procura della Repubblica, hanno tratto in arresto due fratelli, entrambi di Monasterace - di cui uno già detenuto presso il carcere di Reggio Calabria a seguito dell'operazione denominata "Confine 2" - ritenuti responsabili del reato di omicidio (aggravato dalla premeditazione e per aver commesso il fatto per futili motivi) e altro, perpetrato nei confronti dell'allora 25enne Angelo Ronzello, avvenuto nella tarda serata dell'1 aprile 2010, mediante l'esplosione di diversi colpi di fucile.

Articoli Correlati

Giochi e scommesse online, sequestrati beni per 1,6 milioni

Oltre un milione e mezzo di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria a un imprenditore romano di 51 anni coinvolto nell’inchiesta Galassia sugli interessi della ‘ndrangheta nei giochi e scommesse online.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.