Avvenire di Calabria

"Il grido della terra e dei poveri sia ascoltato. Per vivere in armonia con il Creato bisogna cambiare": così Padre Augusto Zampini

Memoria vittime Covid, «attenzione alla retorica di ripresa»

Riccardo Benotti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

«Attenzione alla retorica di "ripresa" che continuiamo a sentire. Riprendendo ciò che già era ingiusto e insostenibile, uscirà un mondo basato sulle ingiustizie già esistenti. E come sempre, saranno i poveri e i più vulnerabili a subirne le conseguenze». Padre Augusto Zampini, segretario aggiunto del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale e membro della direzione della Commissione vaticana Covid-19, in un’intervista al Sir mette in guardia sul dopo pandemia: «Noi preferiamo invece il termine "rigenerare": generare qualcosa di nuovo, qualcosa che porti vita e giustizia per tutti. E non è un’utopia, ma un sogno possibile. La nostra speranza è che attraverso il nostro lavoro e una ricca collaborazione con tanti altri enti ed organizzazioni, il grido della terra e dei poveri possa essere ascoltato come base per una rigenerazione». Quanto al coinvolgimento dei Governi, padre Zampini ricorda che «la Commissione vuole aiutare i Governi a disegnare politiche per uscire dalla crisi che tengano conto dell’armonia tra i sistemi sociali e gli ecosistemi, armonia che siamo stati noi a destabilizzare. Però non è facile, perché per vivere in armonia con il Creato bisogna cambiare: una conversione ecologica, della radice, del cuore. La mancanza di rispetto per la terra, la biodiversità e la creazione finisce sempre in problemi sociali, soprattutto per i più poveri. I nuovi modi di lavorare la terra, modi più sostenibili, non possono ricadere sulle loro spalle. Come fare una transizione giusta è un tema chiave del quale discutere a livello internazionale».

Agensir

Articoli Correlati

Il santo del giorno del 27 luglio è san Pantaleone

Il santo del giorno del 27 luglio è san Pantaleone

San Pantaleone compare sia nel gruppo greco dei medici «anargiri» sia nel gruppo occidentale dei Quattordici Intercessori. Un santo che “unisce” la Laguna veneziana all’Area grecanica reggina. Scopri perché.

Il Vaticano sopprime il Movimento apostolico

Il Vaticano sopprime il Movimento apostolico

Una decisione storica della Santa Sede scioglie un movimento al quale appartengono diversi sacerdoti dell’ arcidiocesi di Catanzaro. Il Movimento Apostolico è diffuso in buona parte delle regioni.

This website uses cookies to ensure you get the best experience on our website.